/ Soros incontra Poroshenko. Ormai è il referente dell'Ue in Ucrain...

Soros incontra Poroshenko. Ormai è il referente dell'Ue in Ucraina

 

Ma potete stare tranquilli, nessun media vi aggiornerà mai su quello che sta accadendo a Kiev

 
Dal sito ufficiale della presidenza ucraina apprendiamo che Petro Poroshenko ha avuto un incontro con il fondatore dell'Open Society Foundations, George Soros. Il presidente Poroshenko ha espresso la sua gratitudine a George Soros per il suo supporto all'Ucraina, in particolare per la sua pressione sulla società internazionale per aumentare il suo supporto al paese.
 
Petro Poroshenko e George Soros hanno discusso di aumentare l'assistenza economica all'Ucraina. In questo contesto, George Soros ha sottolineato l'importanza dei strumenti di prove addizionali per l'Ue per aiutare l'Ucraina. Allo stesso tempo, George Soros ha enfatizzato che l'Ucraina debba dimostrare l'impegno per il piano di riforme. “Devi dimostrare che la nuova Ucraina sia differente da quella precedente”, ha dichiarato.  
 
George Soros ha sottolineato come l'attuazione delle riforme sia un passaggio fondamentale per l'assistenza finanziaria. Strano, non l'avevamo mai sentita come frase.
“L'Ucraina sta combattendo per proteggere non solo se stessa, ma anche l'Europa. Quindi, l'Europa dovrebbe aiutare l'Ucraina ad attuare le riforme necessarie del paese", ha dichiarato. George Soros ha anche dichiarato di sperare che l'Ucraina riuscirà ad avere successo nell'attuazione dei cambiamenti necessari, in particolare deregolmentazione e riforma della giustizia. 
 
Petro Poroshenko e George Soros hanno concordato di continuare il loro dialogo all'interno del World Economic Forum di Davos alla fine di gennaio.
 
Pensavate di aver visto tutto con il colpo di stato made in Usa del febbraio scorso a Kiev, con le folli sanzioni alla Russia o con l'arrivo di neo-nazisti al potere nel cuore dell'Europa? No era solo l'inizio, ora apprendiamo anche che Soros è divenuto il referente con l'Ucraina per conto dell'Unione Europea. Ma potete stare tranquilli, nessun media vi aggiornerà della questione e Renzi, Mogherini e Gentiloni continueranno a parlare della svolta di “libertà e democrazia” nel paese...
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa