12 aerei con militari del CSTO sono partiti dalla Russia alla volta del Kazakistan

12 aerei con militari del CSTO sono partiti dalla Russia alla volta del Kazakistan

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

Dodici aerei da trasporto militare Il-76 e An-124 con a bordo i militari del contingente di peacekeeping della CSTO e relativo equipaggiamento sono partiti dall'aeroporto di Chkalovsky nella regione di Mosca diretti in Kazakistan, ha dichiarato ai giornalisti un funzionario del ministero della Difesa.

"Dodici aerei da trasporto militari russi Il-76 e An-124 sono volati dall'aeroporto di Chkalovsky vicino a Mosca per trasportare prontamente militari e equipaggiamento delle forze aeree agli aeroporti di Almaty e Zhetygen della repubblica del Kazakistan", ha affermato il ministero.

Il funzionario ha sottolineato che subito dopo l'arrivo le unità del contingente russo delle forze di pace della CSTO inizieranno a svolgere i compiti loro assegnati.

Il ministero della Difesa russo ha formato un gruppo di oltre 70 aerei Il-76 e cinque An-124 per trasferire unità del contingente russo delle forze di mantenimento della pace CSTO in Kazakistan 24 ore su 24.

Il 2 gennaio sono scoppiate proteste in diverse città kazake, che si sono poi trasformate in rivolte di massa e attacchi agli uffici governativi. Migliaia di ferimenti sono stati segnalati, comprese alcune vittime. Il presidente kazako ha chiesto aiuto alla Collective Security Treaty Organization (CSTO), un'alleanza militare delle ex repubbliche sovietiche. Le prime unità di mantenimento della pace hanno già iniziato a svolgere i loro compiti in Kazakistan. Il governo ha affermato che l'ordine è stato generalmente ripristinato in tutte le regioni del paese dalla mattina del 7 gennaio, mentre la situazione resta ancora complicata ad Almaty, la vecchia capitale del Kazakistan. 

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti