Accordo Trump-curdi per rubare il petrolio al popolo siriano

Accordo Trump-curdi per rubare il petrolio al popolo siriano

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il Presidente degli USA ribadisce, come fatto mesi fa, che le truppe statunitensi in Siria sono lì per rubare il petrolio: "Siamo fuori dalla Siria, a parte il petrolio. Ho tenuto il petrolio. E abbiamo truppe a guardia del petrolio. Oltre a questo, siamo fuori dalla Siria." Una dichiarazione a dir poco surreale quella di Trump fatta durante un briefing alla Casa Bianca.
 
Inoltre, ha aggiunto: “Faremo dei calcoli. Probabilmente avremo a che fare con i curdi sul petrolio. Vedremo come andrà a finire.”
 
Le truppe statunitensi, insieme alle Forze democratiche siriane, a guida curda, mantengono il controllo su una parte della Siria nord-orientale, concentrandosi attorno ai giacimenti di petrolio e gas nelle province di Hasaka e Deir ez-Zor.
 
Trump ha annunciato per la prima volta il possibile accordo il mese scorso.
 
Il governo siriano ha denunciato la presenza degli Stati Uniti come una violazione della sua sovranità e un tentativo illegale di sequestrare le risorse naturali della Siria.
 
Ad agosto, il segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato alla commissione per le relazioni estere del Senato che una compagnia petrolifera statunitense si era assicurata un accordo per modernizzare i giacimenti petroliferi in Siria. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in un'intervista a Sputnik l'ha definita "la violazione più oltraggiosa di tutti i possibili principi del diritto internazionale".
 

Una rosa bianca in onore di José Martí di Geraldina Colotti Una rosa bianca in onore di José Martí

Una rosa bianca in onore di José Martí

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti