"Ahora sí, guerra civil": il popolo boliviano da El Alto a La Paz scende in campo a difesa di Evo Morales

"Ahora sí, guerra civil": il popolo boliviano da El Alto a La Paz scende in campo a difesa di Evo Morales

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

I manifestanti di El Alto, in Bolivia, si sono mobilitati, in difesa del presidente eletto costituzionalmente e senza brogli come ormai è stato chiarito, Evo Morales, costretto a rassegnare le dimissioni dopo il colpo di Stato compiuto nel paese sudamericano che lo riporta direttamente ai tempi tristi delle dittature militari.

 

Nei video che in queste ore convulse drammatiche si vedono manifestati, con la bandiera Whiphala - rappresentativa dei popoli nativi che vivono nei territori andini che facevano parte del Tahuantinsuyo (ossia l'antico Impero Inca) - bruciata dai golpisti e rimossa dalle uniformi della polizia passata dalla parte del golpe. 
 


Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile di Giuseppe Masala Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo? di Antonio Di Siena Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti