Bielorussia, il discorso di Lukashenko alla Grande Assemblea Popolare

Bielorussia, il discorso di Lukashenko alla Grande Assemblea Popolare

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Le decisioni della Grande Assemblea Popolare GAP non saranno spontanee e inaspettate, poiché molto lavoro preparatorio è stato svolto prima dell’inizio del forum, anche nel formato delle piattaforme di dialogo. Lo ha detto oggi il presidente della Bielorussia Aleksandr Lukashenko, parlando all’apertura della sesta Assemblea Popolare pan-bielorussa, ha appreso BelTA.


Il capo dello stato ha osservato che per la sesta volta nella storia sovrana del paese, ci si rivolge direttamente al popolo per discutere insieme e prendere una decisione consolidata sull’ulteriore sviluppo del nostro paese e della società.

“Oggi si sono riuniti qui i delegati provenienti da tutta la Bielorussia, rappresentanti di varie professioni e di gruppi sociali. Dietro ognuno di loro ci sono i vostri elettori – i collettivi di lavoro, le organizzazioni pubbliche. Questi sono milioni di persone che vi danno fiducia perché siate la loro voce nel discutere e prendere decisioni globali nella vita della nostra Bielorussia. Decisioni che, come sapete, non saranno spontanee e inaspettate per noi e per la società”, ha affermato il Presidente. Ha ricordato che i preparativi per la GAP erano in corso da diversi mesi, le opinioni delle persone, le questioni più urgenti e impellenti erano state raccolte, le piattaforme di dialogo stavano lavorando attivamente nelle regioni. “Non stavamo nascondendo nulla, abbiamo qualcosa da discutere con voi oggi”, ha dichiarato Aleksandr Lukashenko.

Il presidente ha indicato il primo argomento di discussione nella situazione economica, nei risultati e nelle possibili carenze. “E la cosa principale è dove ci sono riserve e proposte specifiche per un ulteriore sviluppo”, ha osservato il capo dello Stato.

“Come possiamo continuare a vivere in mezzo a una pandemia e a delle pressioni esterne? Quali misure dovrebbero essere prese per garantire la crescita economica e un tenore di vita dignitoso per le persone con il sostegno sociale della popolazione?”, Ha continuato. “Questa è la base del nostro modello, l’essenza dello stato sociale bielorusso, le idee possono essere diverse. Non necessariamente solo quelle su cui focalizziamo l’attenzione, nella leadership e nel governo del paese. Ho un requisito, e voi lo sapete bene. Ripeto: tutto dovrebbe essere aperto e reale, non abbiamo nessuno da temere”.

Il secondo importante argomento di discussione al forum sono i temi dello sviluppo sociale e politico, il ruolo dei cittadini nella vita politica del Paese e la possibilità di adeguare la legge di base. “Un altro argomento è la distribuzione dei poteri, il rafforzamento del ruolo del governo locale e dell’autogoverno. Dobbiamo avvicinare i centri decisionali il più possibile alle persone, fornire un feedback costante ed efficace tra le autorità e la popolazione. Questo deve venire dalla vita e dalla nostra gente, e non dovrà esserci nulla di non credibile, perché avrebbe l’effetto opposto per una tale ristrutturazione”, è convinto il leader bielorusso.

Il presidente ha indicato la situazione economica, i risultati e le possibili carenze come primo argomento di discussione. “E la cosa principale è dove ci sono riserve e proposte specifiche per un ulteriore sviluppo”, ha osservato il capo dello Stato.

“Come possiamo continuare a vivere in mezzo a una pandemia e alle pressioni esterne? Quali misure dovrebbero essere prese per garantire la crescita economica e un tenore di vita dignitoso per le persone con il sostegno sociale della popolazione?”, ha continuato. “Questa è la base del nostro modello, l’essenza dello stato sociale bielorusso, le idee possono essere diverse. Non necessariamente solo quelle su cui focalizziamo l’attenzione, nella leadership e nel governo del paese. Ho un requisito, e voi lo sapete bene. Ripeto: tutto dovrebbe essere aperto e reale, non abbiamo nessuno da temere”.

Il secondo importante argomento di discussione al forum sono i temi dello sviluppo sociale e politico, il ruolo dei cittadini nella vita politica del Paese e la possibilità di adeguare la legge di base. “Un altro argomento è la distribuzione dei poteri, il rafforzamento del ruolo del governo locale e dell’autogoverno. Dobbiamo avvicinare i centri decisionali il più possibile alle persone, fornire un feedback costante ed efficace tra le autorità e la popolazione. Questo deve venire dalla vita e dalla nostra gente non dovrebbe, perché avremo l’effetto opposto da una tale ristrutturazione”, è convinto il leader bielorusso.

Il Presidente ha indicato come terzo argomento del forum la necessità di analizzare le realtà della situazione geopolitica in cui si trovava il Paese.

Il quarto blocco di questioni che richiedono particolare attenzione riguarda la conservazione dei valori e delle tradizioni che consentono ai bielorussi di rimanere una nazione. “Dobbiamo dedicare tempo alle questioni dell’educazione e della cultura, alla protezione della memoria storica. La loro soluzione determina in qualche modo una delle principali direzioni della politica statale: preservare la continuità delle generazioni. Non dobbiamo perdere i giovani. Dobbiamo consegnare il paese a mani sicure. Pertanto, le questioni relative al coinvolgimento dei giovani nelle attività creative, al loro sviluppo creativo e intellettuale sono le più importanti per noi”, ha sottolineato il capo dello stato. Ha anche nominato la garanzia della sovranità dell’informazione tra gli importanti argomenti di discussione presso la Grande Assemblea Popolare GAP.

“Dobbiamo considerare tutte le questioni urgenti e trovare soluzioni che soddisfino i bisogni della società. Di conseguenza, tutti i bielorussi devono vedere che le loro opinioni sono prese in considerazione. Questa è l’essenza della democrazia bielorussa”, ha detto Aleksandr Lukashenko.

Lukashenko su Bielorussia, stabilità e sovranità

La Bielorussia deve affrontare tutte le sfide esterne e deve prevenire il ripetersi dei disordini verificatisi in precedenza nei paesi post-sovietici.

“Una seria sfida è stata lanciata a quella vita tranquilla, alla nostra sovranità e stabilità. Dopo aver resistito, dobbiamo capire bene che tipo di disastro abbiamo prevenuto”, ha detto Aleksandr Lukashenko.

Il capo di stato ha notato che il desiderio delle forze esterne di influenzarci è collegato non solo alla persona di Lukashenko. “Gli obiettivi sono diversi. Ci vogliono infrangere. Non siamo voluti, non avremmo dovuto apparire sulla scena internazionale. E saremo costantemente attaccati. E dobbiamo resistere”, ha concluso Aleksandr Lukashenko.

“Durante quest’anno, il progetto della Costituzione sarà pronto e sarà discusso pubblicamente entro l’anno. E all’inizio del prossimo anno, almeno, lo sottoporremo a referendum”, ha detto Aleksandr Lukashenko.

Lukashenko sulla crescita dei salari e il miglioramento del sistema pensionistico

Il capo dello stato ha affermato che gli stipendi di medici, insegnanti e assistenti sociali aumenteranno nei prossimi cinque anni.

Secondo lui, in generale, il governo ha il compito di aumentare i salari dei lavoratori insieme allo sviluppo della produzione. Allo stesso tempo, Aleksandr Lukashenko ha osservato che lo stato ha contribuito al raggiungimento di una media dei guadagni di circa $ 500, ma ulteriori sforzi dovrebbero essere compiuti dalle persone stesse. 

“Nell’ultimo quinquennio, abbiamo dimostrato di poter ottenere una bassa inflazione, a livello del 5-6% annuo. Questo è un minimo storico per il nostro Paese. Ma una persona comune non ha bisogno di un indice generale dei prezzi, ma dei cartellini dei prezzi da vedere sugli scaffali dei negozi. Per le persone, specialmente quelle con redditi bassi, i prezzi sono una categoria sociale e politica”, ha detto Aleksandr Lukashenko.

Lukashenko sui medici, COVID-19 e vaccinazione gratuita

In Bielorussia sarà organizzata la vaccinazione gratuita contro il coronavirus, ha detto il capo dello stato. Aleksandr Lukashenko ha anche assicurato che la Bielorussia creerà sicuramente il proprio vaccino, ma per ora ci sono accordi sulla fornitura di vaccini russi e cinesi. Inoltre, c’è un accordo per la loro produzione in Bielorussia

Lukashenko su gioventù, demografia e progetto Nazione Sana

Il presidente della Bielorussia Aleksandr Lukashenko ha proposto di sviluppare il programma “Bielorussia dai molti bambini” con serie innovazioni.

“Tagliamo qualsiasi altro programma, ma non demografico, e non per sostenere le persone negli alloggi”, ha sottolineato il leader bielorusso.

Lukashenko: l’economia non tollera rivoluzioni e ciarlataneria, occorre svilupparsi in modo evolutivo

Il presidente ha risposto alle critiche secondo cui l’economia bielorussa avrebbe congelato lo sviluppo. “La sua struttura è cambiata. In primo luogo, sono apparse e si sono sviluppate nuove industrie, è stata effettuata una modernizzazione su larga scala delle industrie tradizionali. L’economia non tollera rivoluzioni e ciarlataneria.

Lukashenko su geopolitica e sicurezza nazionale

“Non è un caso che la Bielorussia sia entrata al centro dell’attenzione dei principali attori internazionali. Infatti il nostro Paese oggi è, se volete, l’ultimo stato veramente sovrano d’Europa. Forse è per questo che soffriamo. Questa è la questione principale, c’è una lotta intorno a ciò”, - ha detto Aleksandr Lukashenko.

Secondo il capo di stato, non si dovrebbe presumere che la “questione bielorussa” non sia importante per gli attori geopolitici globali, c’è una lotta per attirare la Bielorussia nella propria sfera di influenza. “Oggi la Bielorussia è l’altura dominante sul campo di battaglia nel centro dell’Europa”, ha detto il presidente. “E una feroce battaglia è in corso per questa altura. Questo è sempre stato il caso della nostra storia secolare”.

Lukashenko sulla cooperazione con la Russia e con l’UE

Le relazioni con l’UE sono importanti per la Bielorussia, ma la Russia rimane il principale alleato strategico.

“Le relazioni con l’Unione europea sono importanti per noi, con essa abbiamo il confine più lungo e un alto grado di interdipendenza economica, sociale, culturale e, infine, politica. Allo stesso tempo, la nostra Russia è stata e sarà il principale partner e l’alleato strategico”, ha affermato Aleksandr Lukashenko

Lukashenko sulla cooperazione con la Cina

“Le nostre linee guida di sviluppo in gran parte coincidono, il chè è la base per rafforzare ulteriormente i legami tra Bielorussia e Cina. Ora la RPC sta fornendo un’assistenza reale al nostro paese nella costruzione, a loro spese, di alloggi, significative infrastrutture sociali. Nella fase attuale, è importante espandere la presenza di aziende e banche leader in Bielorussia, principalmente nel parco industriale cino-bielorusso Grande Mattone. Noi, a nostra volta, dobbiamo esplorare attivamente l’inesauribile mercato cinese”, ritiene il presidente.

Il capo dello Stato ha osservato che la Bielorussia è nuovamente diventata oggetto di pressioni politiche ed economiche; sulle sanzioni e gli appelli allo strangolamento economico vengono articolate intimazioni sotto lo slogan della democratizzazione.

“Dirò una cosa: dopo l’assalto al Campidoglio, la dura repressione delle manifestazioni in Polonia, Germania, Francia, Belgio, Paesi Bassi, l’incarcerazione di persone nelle segrete della quarantena, non hanno il diritto né politico né morale di dire a noi o ad altri come vivere e governare lo stato. Lo capiremo noi stessi, - ha detto.

(Traduzione di Guido Benni - Marx 21)

Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey di Giuseppe Masala Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey

Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey

L'Ue non ha futuro. E alla fine ci è arrivato anche Prodi! di Pasquale Cicalese L'Ue non ha futuro. E alla fine ci è arrivato anche Prodi!

L'Ue non ha futuro. E alla fine ci è arrivato anche Prodi!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti