Con un "Comecon dell'area euro-dollaro" cosa accadrebbe all'Italia?

Con un "Comecon dell'area euro-dollaro" cosa accadrebbe all'Italia?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 
 

L’altro giorno ho ascoltato questa notizia: “Farmaci carenti, troppa dipendenza dall’Asia”. E sentite un po’ la soluzione al problema:

“Nel frattempo le aziende farmaceutiche stanno cercando una diversificazione spostando quindi le forniture dalla Cina all’India e in parte anche a Singapore”.

Come se India e Singapore non fossero in Asia.

E poi ho letto questa: “Svezia, il più grande giacimento di terre rare in Europa”. Ma potrà andare in funzione soltanto tra 10-15 anni.

E mi è rivenuto in mente quanto dicevamo l’altra volta: un imperativo del nuovo corso dell’economia mondiale, a guida Usa, è quello di ridurre la dipendenza da paesi che considerano politicamente ostili. Una forma di morbida di de-globalizzazione, basata sulla regionalizzazione degli scambi, accorciando le catene globali del valore alla ricerca di fornitori politicamente più affini. 

Questa strategia, spinta fortemente dall’Amministrazione Trump, non ha finora conseguito il risultato sperato: l’interdipendenza tra paesi e sistemi socio politici diversi, vince ancora su isolazionismo ed ostacoli alla mobilità di merci e persone. 

Ma proviamo, anche solo per un istante, ad immaginare che questo processo si completi: il mondo diviso in aree regionali non comunicanti tra di loro, peggio che durante la guerra fredda, con l’Italia senza alcuna possibilità di relazione economica con l’Eurasia. Una sorta di Comecon dei paesi dell’area Euro e Dollaro. 

L’economista Pasquale Cicalese, autore del libro Piano contro Mercato, ha avanzato una previsione per il 2023 molto interessante

Il 2022 - dice Cicalese - ha visto un record del surplus commerciale per paesi come la Cina, Russia e Arabia Saudita. La Cina utilizzerà nel 2023 il surplus per investimenti e consumi. Oltre a questo c'è l'enorme risparmio accumulato dai cinesi in questi 3 anni di blocco. Questo porterà ad un notevole aumento di richiesta delle materie prime che beneficerà, in primis, un paese come la Russia che, prevede l’economista, anche quest’anno reggerà economicamente. L’Arabia Saudita venderà in Yuan il suo petrolio e reindirizzerà i suoi investimenti verso l'Asia. Di converso le previsioni in occidente danno o stagnazione o scarsa crescita e, prevede Cicalese, ci sarà una fuga di capitali verso l'Asia. 

Bene, in uno scenario del genere, dove l’Occidente taglia legami commerciali ed investimenti con paesi politicamente non affini, proprio lì dove si registrano però i trend economici più interessanti, per costruire aree economicamente chiuse e blocchi regionali - una sorta di Comecon, dicevamo, dell'area Dollaro-Euro - dobbiamo essere consapevoli per pericolo a cui andiamo incontro: tutti i trend economici ci dicono che questo scenario è quello che farebbe rapidamente immiserire


Fonti:

https://stream24.ilsole24ore.com/video/mondo/farmaci-carenti-troppa-dipendenza-dall-asia/AEVN6bWC?utm_medium=TWSole24Ore&utm_source=Twitter#Echobox=1673610792-2

https://finanza.lastampa.it/News/2023/01/13/svezia-scoperto-il-piu-grande-giacimento-di-terre-rare-in-europa/MjdfMjAyMy0wMS0xM19UTEI

Analisi di Pasquale Cicalese (canale telegram: @pianocontromercato )

Francesco Maringiò

Francesco Maringiò

Pubblicista, esperto del mercato cinese e studioso della Cina contemporanea. Autore con Fosco Giannini di La Cina della Nuova Era.

 

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti