“Giù le mani da Cuba socialista”. Manifestazione di solidarietà a Roma

“Giù le mani da Cuba socialista”. Manifestazione di solidarietà a Roma

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

“Giù le mani da Cuba socialista” recitava lo striscione di apertura del partecipato e combattivo corteo che si è tenuto a Roma in solidarietà con la Rivoluzione Cubana. La manifestazione di solidarietà con il governo e il popolo cubano si è conclusa presso l’Ambasciata di Cuba a Roma, in Piazza Santa Prisca. 

“È  un dovere per noi difendere Cuba che nei giorni scorsi ha subito una nuova aggressione degli USA, i cui mercenari prezzolati, in azione in vari paesi, tra cui l’Italia,  hanno cercato di rovinare il 26 luglio che  celebra i valori di questo straordinario paese, esportati nel mondo dai suoi medici. La nostra presenza di oggi è stata anche un sincero grazie alla brigata medica cubana. È stato commovente vedere affacciarsi dai balconi il personale diplomatico cubano che a loro volta volevano ringraziarci”, ha spiegato a FarodiRoma il professor Luciano Vasapollo membro della segreteria della Rete dei Comunisti, tra i promotori della manifestazione. 

Il FarodiRoma evidenzia che grazie alla determinazione degli organizzatori è stato possibile sottrarre agli anticastristi la piazza in cui gli era stato inizialmente concesso un presidio: dopo due settimane di mobilitazione e grazie anche al supporto di intellettuali, artisti e attivisti, i solidali con Cuba hanno ottenuto di poter manifestare il loro supporto a Cuba proprio in quella stessa piazza. 

La manifestazione di solidarietà si è conclusa di fronte la rappresentanza diplomatica cubana dove hanno avuto luogo una serie di interventi in solidarietà con Cuba e la sua Rivoluzione, oggi più che mai sotto attacco. Tra gli interventi spicca quello dell’ambasciatore José Carlos Rodríguez Ruiz - come evidenzia FarodiRoma - il quale ha usato parole inequivocabili contro le ingerenze statunitensi e chi le appoggia, e contro l’atteggiamento dei media teso a stravolgere la realtà nel Paese. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi di Pasquale Cicalese Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti