Gli Stati Uniti cercano di collegare il jet stealth F-35 al veicolo spaziale X-37B

Gli Stati Uniti cercano di collegare il jet stealth F-35 al veicolo spaziale X-37B

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il capo dello staff dell'Aeronautica generale, il generale David Goldfein, ha annunciato la scorsa settimana ai partecipanti dell'Air Force Association che gli sforzi del servizio per migliorare la trasmissione di informazioni tra membri del servizio e piattaforme potrebbero un giorno trascendere i confini della Terra.


 
"Il lavoro più importante è quello di gettare le basi digitali - è un passo che non puoi saltare", ha detto Goldfein mercoledì scorso, come riportato dalla rivista Air Force. “Se vuoi ottenere l'intelligenza artificiale, se vuoi far funzionare quella l'ipersonica, se vuoi andare nello spazio difendibile, se vuoi ottenere energia diretta dove deve andare, se vuoi andare nel quantum [informatica] , in realtà non puoi saltare i passaggi della costruzione dell'architettura digitale e far progredire l'architettura del cloud di dati comuni ".
 
Il generale David Kumashiro, direttore dell'integrazione delle forze armate dell'Aeronautica e vice capo dello staff per strategia, integrazione e requisiti, ha ampliato i commenti del capo dello staff in un evento di DefenseOne Outlook e ha osservato che i dati trasmessi tramite tale connessione sarebbero più che probabili essere utilizzato per migliorare gli sforzi di combattimento dell'aeronautica e la consapevolezza della situazione. Ha anche rivelato quali velivoli sono in attesa di considerazione iniziale.
 
"Quando guardi qualcosa come un X-37 o un F-35 o F-22 ... mentre perfezioniamo queste connessioni e mostriamo quel livello di interoperabilità che è resiliente, ridondante e affidabile, saremo quindi in grado di sviluppare quello che significa in termini di creazione di un effetto contro l'avversario", ha riferito Kumashiro citato da Military.com.
 
Sebbene il programma X-37 sia attivo dal 1999, la NASA lo ha consegnato all'Agenzia per i progetti di ricerca avanzata della difesa del Pentagono (DARPA) nel 2004. Non molto tempo dopo che il piano spaziale X-37A ha completato il suo primo volo di trasporto in cattività nel 2005, DARPA allora trasferì il progetto all'Air Force, che iniziò a sviluppare l'X-37B, che è l'ultima variante conosciuta fino ad oggi.
 
Sebbene molte informazioni relative al veicolo spaziale X-37B siano classificate, il 27 ottobre ha completato la sua quinta missione del veicolo di prova orbitale dopo aver trascorso un record di 780 giorni in orbita.
 
Dopo il suo atterraggio più recente, il programma dell'aereo spaziale ha trascorso in orbita 2.865 giorni, secondo l'Aeronautica.
 
Preston Dunlap, capo architetto dell'Aeronautica Militare, spiegò ulteriormente ai partecipanti dell'evento DefenceOne che la comunicazione tra l'X-37B e altri velivoli invisibili avrebbe permesso al servizio di vedere "un'immagine dello spazio e dell'aria, della superficie terrestre e del cyber".
 
"Puoi vedere un'immagine, puoi fare clic sulla nave, vedere dove è stata, dove sta viaggiando, cosa c'è sulla nave ... e dobbiamo essere in grado di farla arrivare ai nostri jet da combattentimento in un modo accessibile", ha aggiunto.
 
Mentre l'Aeronautica cerca di integrare la comunicazione spaziale nei suoi sforzi di modernizzazione, la Cina ha fatto i suoi passi avanti nello sviluppo di un aereo spaziale e recentemente ha annunciato che il suo veicolo spaziale ha completato con successo un esperimento in galleria del vento.
 
Non è noto se il concetto di condivisione dei dati dell'Air Force includerà la US Space Force - un ramo di guerra spaziale proposto sotto l'amministrazione Trump che è separato dal comando spaziale dell'aeronautica statunitense e dal comando spaziale statunitense.
 

Cuba e i numeri Covid   di Francesco Santoianni Cuba e i numeri Covid

Cuba e i numeri Covid

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo di Marinella Mondaini Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Recovery Fund, è lotta di classe... e la continuano a vincere loro! di Pasquale Cicalese Recovery Fund, è lotta di classe... e la continuano a vincere loro!

Recovery Fund, è lotta di classe... e la continuano a vincere loro!

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti