/ Governatore della Banca d'Inghilterra: Una moneta virtuale "potre...

Governatore della Banca d'Inghilterra: Una moneta virtuale "potrebbe attenuare l'influenza dominante del dollaro USA sul commercio mondiale"

 

Il dollaro è troppo dominante e potrebbe essere sostituito da una valuta digitale secondo il governatore della Bank of England, Mark Carney.


Il governatore della Bank of England, Mark Carney, ha affermato che la dipendenza globale dal dollaro USA come valuta di riserva è troppo rischiosa, quindi una nuova valuta digitale dovrebbe sostituirla.
 
"In un mondo multipolare, è necessaria una valuta multipolare", ha spiegato Carney alla CNBC durante la conferenza annuale della Federal Reserve nella città americana di Jackson Hole.
 
Durante il suo intervento nell'ambito dell'evento, Carney ha affermato che il dollaro ha raggiunto un livello esagerato di dominio che ha portato a 10 anni di bassa inflazione e tassi di interesse molto bassi, riferisce The Guardian. In tal senso, ha confrontato la situazione attuale con la fine della sterlina sui mercati monetari internazionali 100 anni fa.
 
Una nuova valuta digitale, sostenuta da un folto gruppo di nazioni, sbloccherebbe i fondi in dollari che i governi attualmente accumulano come polizza assicurativa in tempi di incertezza, secondo Carney.
 
"Attenuare l'influenza dominante del dollaro"
 
I governi immagazzinano dollari per assicurarsi contro i costanti cambiamenti nell'economia americana, portando a un significativo aumento del costo dei prestiti.
Una valuta digitale "potrebbe attenuare l'influenza dominante del dollaro USA sul commercio mondiale", ha affermato il finanziere britannico.
 
"Se la percentuale di scambi fatturati in [una valuta digitale] aumentasse, le turbolenze negli Stati Uniti avrebbero effetti collaterali meno potenti attraverso i tassi di cambio e il commercio sarebbe sincronizzato almeno tra i paesi", ha concluso Carney.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa