Il Consiglio Sicurezza ONU si riunisce sulle attività dei laboratori USA in Ucraina

Il Consiglio Sicurezza ONU si riunisce sulle attività dei laboratori USA in Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Russia ha chiesto una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulle attività biologiche militari statunitensi in Ucraina. Lo ha annunciato il primo vice rappresentante permanente della Russia presso l'organizzazione Dmitry Polyansky, secodo quanto riferisce RIA Novosti.

Polyansky informa di aver inviato una richiesta per tenere una riunione l'11 di marzo e la riunione avverrà oggi. Come l'AntiDiplomatico vi terremo aggiornati durante la giornata.

Il 10 marzo, il ministero della Difesa russo ha pubblicato materiali sulle attività segrete biologiche degli Stati Uniti in Ucraina. Il dipartimento afferma che gli esperimenti con campioni di coronavirus sono stati condotti nei laboratori biologici americani in Ucraina.

Inoltre, con tramite degli uccelli, si prevedeva di diffondere infezioni particolarmente pericolose, tra cui l'influenza H5N1 altamente patogenica e la malattia di Newcastle.

Il direttore dell'intelligence nazionale degli Stati Uniti, Avril Haynes, ha affermato che più di 12 biolabs che si trovano in Ucraina sono impegnati in attività di sicurezza biologica e di salute pubblica del Paese.

Il vicesegretario di Stato USA per gli affari politici Victoria Nuland, lo scorso 8 marzo, durante un’audizione presso la commissione per gli Affari Esteri del Senato degli Stati Uniti, ha osservato che ci sono “strutture di ricerca biologica” in Ucraina che Washington sta cercando di impedire che finiscano sotto il controllo delle forze russe. Smentendo sue precendenti affermazioni dove assicurava l'assenza di qualsiasi laboratorio biologico statunitense in territorio ucraino.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO