Il discorso video di Zelensky ai senatori Usa annullato all'ultimo momento

Il discorso video di Zelensky ai senatori Usa annullato all'ultimo momento

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Annullato all'ultimo minuto il discorso video di Zelensky ai senatori statunitensi previsto oggi. E' la dimostrazione plastica della fine politica di quella caricatura della storia che ha retto il regime di Kiev negli ultimi due anni e portato il suo paese nel precipizio della storia per seguire gli ordini di Washington. 

Oggi i suoi padroni hanno deciso che la sua ora è irrimediabilmente arrivata. Il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha "annullato il suo previsto collegamento video con i senatori statunitensi, previsto durante un briefing a porte chiuse sullo stanziamento di fondi per ulteriori aiuti all'Ucraina". Lo ha annunciato il leader della maggioranza del Senato Chuck Schumer. "Zelensky non è potuto venire <...> al nostro briefing", ha dichiarato. "È successo qualcosa all'ultimo minuto".

Ops.

La notizia fa ancora più scalpore se si pensa che lo stesso Schumer avesse annunciato lunedì in Senato che il governo statunitense aveva chiesto a Zelensky di rivolgersi direttamente ai parlamentari durante un briefing a porte chiuse.

Nei prossimi giorni, gli Stati Uniti voteranno sulla questione dello stanziamento di fondi aggiuntivi, anche per gli aiuti militari a Kiev. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Matthew Miller ha dichiarato il 4 dicembre che l'amministrazione Usa ha già utilizzato il 97% dei fondi approvati dal Congresso e destinati all'assistenza all'Ucraina. Lo stesso giorno, Shalanda Young, direttore dell'Ufficio per la gestione e il bilancio dell'amministrazione Biden, ha inviato una lettera ai vertici del Congresso per avvertire che gli Stati Uniti avrebbero esaurito le risorse per aiutare l'Ucraina entro la fine dell'anno, se i legislatori avessero respinto il progetto di finanziamento dell'amministrazione.

A ottobre, l'amministrazione statunitense ha chiesto al Congresso di accantonare fondi extra di bilancio per l'anno fiscale 2024, iniziato negli Stati Uniti il 1° ottobre, per l'assistenza a Israele e all'Ucraina. In totale, gli Stati Uniti prevedono di spendere circa 106 miliardi di dollari. Diversi repubblicani di Camera e Senato si sono espressi contro la prosecuzione dell'assistenza finanziaria a Kiev. E oggi il Senato voterà sull'assistenza a Kiev...

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti