Il disegno di legge approvato negli Usa pronto ad accusare gran parte di internet di essere criminale 'propaganda russa'

Il disegno di  legge approvato negli Usa pronto ad accusare gran parte di internet di essere criminale 'propaganda russa'

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


 Il 30 novembre, una settimana dopo che il Washington Post ha lanciato la sua caccia alle streghe contro " la propaganda russa delle notizie false", con 390 voti favorevoli, la Camera ha adottato tranquillamente la "H.R. 6393, Intelligence Authorization Act for Fiscal Year 2017", patrocinata dal repubblicano della California Devin Nunes (il cui terzo principale donatore nel 2016 è  Alphabet, Inc ), un progetto di legge che si occupa di una serie di questioni legate all'intelligence, tra cui la propaganda russa, o meglio, ciò che il governo chiama propaganda e accenna ad un potenziale giro di vite sulle "trasgressori".



La sezione 501 chiede al governo di "contrastare misure attive da parte della Russia di esercitare influenza occulta ... effettuate in coordinamento o per volere di capi politici o dei servizi di sicurezza della Federazione russa e il ruolo della Federazione russa che è nascosto o meno pubblicamente riconosciuto ".

Come ActivistPost osserva correttamente, è facile vedere come questa legge, se approvata dal Senato e firmata dal presidente, potrebbe essere usata per colpire, minacciare, o eliminare i cosiddetti siti di "fake news", un'etichetta per definire arbitrariamente qualsiasi sito web o blog che non condivide la propensione del media mainstream a servire come il braccio di pubbliche relazioni di una data amministrazione.

Curiosamente, il disegno di legge che è stato approvato il 30 novembre, è stato introdotto il 22 novembre, due giorni prima che il Washington Post publicasse il suo articolo del 24 novembre citando "esperti" che sostengono che la propaganda russa ha aiutato Donald Trump ad essere eletto.

"Due gruppi di ricercatori indipendenti hanno scoperto che i russi hanno sfruttato piattaforme tecnologiche di fabbricazione americana per attaccare la democrazia degli Stati Uniti in un momento particolarmente vulnerabile. La sofisticazione delle tattiche russe può complicare gli sforzi di Facebook e Google per reprimere le "notizie false", come hanno promesso di fare dopo le lamentele diffuse sul problema ", il Post ha riferito.

Il giornale ha citato PropOrNot, un sito anonimo che ha registrato una lista nera di media alternativi, tra cui Drudge Report, Zero Hedge, Activist Post, Blacklisted News,i Ron Paul Report

PropOrNot ha fatto sua questa tesi cospirativa senza nessuna prova che questi siti siano utilizzati direttamente o di nascosto dai russi per diffondere propaganda.

  Mentre la legge è stata approvata alla Camera con una maggioranza ampia, non si sa se e quando il disegno di legge farà il suo corso al Senato e potrà essere convertito in legge, anche se si potrebbe pensare che il disegno ha di gran lunga una maggiore probabilità di passare sotto il presidente Obama che con il Presidente Eletto Trump.

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti