/ Il "liberal" Trudeau condanna il Movimento BDS. "E' una minaccia ...

Il "liberal" Trudeau condanna il Movimento BDS. "E' una minaccia alla esistenza di Israele"

 
Perché per scusarsi con i rifugiati ebrei durante la seconda guerra mondiale accusare il pacifico movimento di boicottaggio al regime di Israele? Il primo ministro canadese Justin Trudeau, campione di neo-liberismo, di vuota retorica libertaria e proprio per questo idolo della finta sinistra europea, ha scatenato un attacco senza precedenti in Canada contro il Movimento BDS.

In un discorso alla Camera dei Comuni, infatti, Trudeau si è scusato per la decisione del Canada di respingere la MS St. Louis, un transatlantico tedesco che trasportava più di 900 ebrei in fuga dalla persecuzione nazista. Erano stati precedentemente respinti da Cuba e dagli Stati Uniti.

Dopo che il Canada li ha respinti, i rifugiati sono stati costretti a tornare in Europa. Più di 250 tra i 900 rifugiati in seguito morirono per la persecuzione nazista.  Trudeau ha dichiarato: "... il governo liberale di Mackenzie King non è stato toccato dalla situazione di questi rifugiati. Nonostante la disperata richiesta della comunità ebraica canadese, nonostante le ripetute richieste dei due membri del governo, nonostante le numerose lettere di canadesi preoccupati di diverse fedi, il governo ha scelto di voltare le spalle a queste vittime innocenti del regime di Hitler ". Mentre si scusava, Trudeau ha poi condannato la "insensibilità della risposta del Canada" e ha detto: "Siamo spiacenti di non esserci scusati prima". Lo riporta
telesurenglish.net/news/Canadas-Justin-Trudeau-Condemns-BDS-for-Intimidating-Israel--20181108-0022.html">Telesur.

Dopo essersi scusato per l'ingiustizia storica verso i rifugiati ebrei, il primo ministro ha continuato a condannare l'antisemitismo moderno e il modo in cui il popolo ebraico continua a subire crimini di odio, una dichiarazione in cui ha inserito anche il movimento pro-palestinese BDS. "Secondo le cifre più recenti, il 17% di tutti i crimini di odio in Canada è rivolto agli ebrei - molto più alto pro capite di qualsiasi altro gruppo. Esistono ancora negatori dell'Olocausto. L'antisemitismo è ancora troppo presente. Le istituzioni e i quartieri ebraici sono ancora oggetto di atti vandalici con svastiche ", ha affermato Trudeau prima di condannare il BDS e sostenere il "diritto di esistere" di Israele.

"Gli studenti ebrei si sentono ancora sgraditi e scomodi in alcuni dei nostri campus universitari e universitari a causa di intimidazioni relative al BDS. E' il diritto all'esistenza di Israele che è ampiamente - e ingiustamente - messo in discussione" Canada e Israele hanno condiviso una forte relazione per decenni e la cosiddetta "amministrazione progressista" di Trudeau ha mantenuto la stessa posizione con la nazione che occupa il territorio palestinese e ha violato gravemente i diritti più elementare dei palestinesi.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa