Il professor Ioannidis accusa 'Piazzapulita' di aver manipolato la sua intervista

Il professor Ioannidis accusa 'Piazzapulita' di aver manipolato la sua intervista

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

John Ioannidis è un celebre epidemiologo greco-statunitense, professore presso l’università di Stanford, che con un suo studio ha messo fortemente in dubbio la strategia di contenimento della pandemia basata quasi esclusivamente sui confinamenti, i lockdown, per utilizzare il termine tanto in voga. 

Il lavoro scientifico di Ioannidis, pubblicato sul Journal of clinical epidemiology, arrivava alla conclusione che «pur non potendo escludere piccoli benefici dalle chiusure (in gergo Npi) in termini di contenimento della diffusione dei casi, non ne troviamo di significativi. Simili riduzioni possono essere raggiungibili con provvedimenti meno severi». 

Una conclusione che smentisce la strategia italiana basata quasi esclusivamente sulle chiusure indiscriminate, le quali hanno avuto un effetto devastante sull’economia e sulla psiche degli italiani. 

Lo studio non è stato ben accolto, per usare un eufemismo, da diversi paladini delle chiusure a oltranza che popolano i teleschermi italici praticamente tutti i giorni. Tra questi troviamo il giornalista-medico Casadio e il microbiologo Andrea Crisanti che in diretta televisiva a la7, nell’ambito del programma ‘Piazzapulita’ aveva affermato che lo studio fosse stato addirittura ritirato.  

Intervistato dal quotidiano ‘La Verità’, il professor Ioannidis attacca la trasmissione presentata da Corrado Formigli: «Mi preoccupa il fatto che la traduzione italiana ogni tanto mi metta in bocca alcune parole molto diverse da quelle che ho detto», poi continua affermando di essere «sbalordito dalle parole di Crisanti e Casadio con le quali viene travisata la mia intervista».

Il professore statunitense conferma poi la bontà del suo lavoro scientifico: «E’ stato abbastanza triste e non particolarmente onorevole che (Casadio) abbia scelto di presentarmi a Piazzapulita come un ‘bastian contrario’, ma ognuno ha diritto alla sua opinione. Tuttavia, il fatto che nessuno dei miei documenti sia stato ‘ritirato’ non è un’opinione soggettiva. È un fatto oggettivo». 

Ancora una volta, come spesso accaduto in questa pandemia gestita in modo folle, a uscire con le ossa rotte sono quelli che ci vengono presentati da certi media come gli unici aderenti alla realtà e al metodo scientifico. Quelli che combattono fake news e narrazioni anti-scientifiche. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il servilismo di un paese praticamente fallito di Paolo Desogus Il servilismo di un paese praticamente fallito

Il servilismo di un paese praticamente fallito

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

Mosca condanna le azioni di Israele di Marinella Mondaini Mosca condanna le azioni di Israele

Mosca condanna le azioni di Israele

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia di Thomas Fazi Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Caos in Rai per un servizio critico dell'Unione Europea di Gilberto Trombetta Caos in Rai per un servizio critico dell'Unione Europea

Caos in Rai per un servizio critico dell'Unione Europea

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi di Pasquale Cicalese Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti