John Pilger: Esista o meno, per USA e Regno Unito un nemico è necessario

John Pilger:  Esista o meno, per USA e Regno Unito un nemico è necessario

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il pluripremiato reporter e documentarista australiano-britannico John Pilger ha ricordato in alcune sue riflessioni per RT che i paesi occidentali, come gli Stati Uniti o il Regno Unito, basano le loro politiche estere sulla nozione di un nemico esterno, nonostante non esista necessariamente nel realtà.

Affrontando la questione dei presunti piani della Russia per un'invasione dell'Ucraina, Pilger ha confessato che è "una delle storie più distorte" che riesce a ricordare. "Guarda  ai russi, dicono che sono gli aggressori e stanno per invadere [l'Ucraina], le truppe russe si trovano in realtà  in Russia", ha precisato il famoso giornalista.

Il documentarista ha ricordato che, d'altra parte, i missili statunitensi circondano la Russia, mentre le truppe britanniche sono ai suoi confini. "Le truppe della NATO circondano la Russia dalla Slovenia fino in fondo. Quindi la potenziale aggressione sembra sicuramente essere da una parte", ha affermato.

"Chiunque studi davvero le cosiddette politiche estere degli Stati Uniti e dei suoi alleati, che sono diventati loro vassalli, come il Regno Unito, sa che [avere] un nemico è essenziale, che esista o meno", ha commentato Pilger, aggiungendo che "il Regno Unito non ha un vero nemico nel mondo e nemmeno gli Stati Uniti, ma un nemico è necessario ".

"Profondo cinismo" della geopolitica

Allo stesso tempo, ha sspiegato che la propaganda è così importante per i paesi occidentali in questo momento proprio per creare un potere ostile fittizio. "Non abbiamo avuto altro che propaganda sulla Russia che sta per invadere", ha lamentato Pilger. Secondo il giornalista, anche se la Russia smettesse di essere dipinta come un paese ostile dall'Occidente, Washington e i suoi alleati rivolgerebbero la loro attenzione alla Cina.

"Dobbiamo capire il profondo cinismo che funziona nella geopolitica. È qualcosa che riguarda tutte le vite di tutti noi. E abbiamo il diritto di capirlo", ha concluso Pilger.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti