World Affairs/La candidata presidenziale dei Dem, Gabbard, tenta approvazione l...

La candidata presidenziale dei Dem, Gabbard, tenta approvazione legge per il ritiro truppe USA dalla Siria, ostacolata dal suo stesso partito

 

La deputata democratica delle Hawaii, Tulsi Gabbard tenterà di forzare un voto alla Camera dei Rappresentanti la prossima settimana per richiedere al presidente Donald Trump di ritirare le rimanenti truppe americane dalla Siria


"Il dispiegamento da parte del presidente Trump di truppe statunitensi per proteggere i giacimenti petroliferi siriani che non ci appartengono, con discorsi di benvenuto alle compagnie petrolifere private per prendere il petrolio, è incostituzionale e una violazione del diritto internazionale", ha dichiarato la deputata in un comunicato della scorsa settimana.

 
Se avrà successo, la risoluzione richiederà alle forze armate statunitensi di ritirarsi dalla Siria a meno che non siano impegnate in operazioni anti-terrorismo.
 
Tuttavia, la candidata alle primarie dei democratici per la presidenza sta affrontando una forte opposizione da parte del suo stesso partito, infatti, la leader della maggioranza della Camera Steny Hoyer (D) del Maryland ha annunciato ad Al-Monitor  che intende votare "no" alla risoluzione.
 
"Ho intenzione di votare no", ha spiegato Hoyer ad Al-Monitor, aggiungendo che "non lo abbiamo fatto, ma penso che i nostri membri ritengano che un ritiro immediato non sia appropriato."
 
Gabbard, che in passato ha tentato di approvare una risoluzione analoga, è stato uno dei politici contro la guerra più diretti a Washington; questa posizione ha suscitato accuse infondate di collusione russa da parte di membri del Partito Democratico e della stessa Hillary Clinton.
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa