La crocifissione mediatica di Abu Mazen reo di aver spiegato i motivi di un certo antisemitismo

La crocifissione mediatica di Abu Mazen reo di aver spiegato i motivi di un certo antisemitismo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il sonno della ragione genera mostri? Si direbbe di si, considerando la crocifissione mediatica (vedi qui, qui, qui….) che sta subendo Abu Mazen – presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese – “colpevole” di aver spiegato, in una riunione del Consiglio nazionale palestinese, i motivi di un antisemitismo che si perpetua da secoli; spiegazione, già fatta propria da innumerevoli studiosi ebrei (da Abram Leon a Shlomo Sand) ma oggi bollata sui giornali come “uno dei peggiori cliché antisemiti” o, addirittura, come “giustificazione dell’Olocausto”.


E cioè? Cioè: il ruolo avuto dagli “ebrei” nella pratica dell’usura che li ha esposti, a partire dal Medioevo, a innumerevoli linciaggi e pogrom; una pratica quella dell’usura che non nasce certo dalla loro presunta “indole” o “religione” ma dall’essere stati per secoli – al pari dei cosiddetti “zingari” - un “popolo classe” che, non a caso, continua, da secoli, a parlare la stessa lingua, pur essendo disperso in innumerevoli territori.


Impossibile dilungarci qui su questo concetto e sul rapporto tra ebrei e usura, ma una cosa va accennata; quando lo sviluppo economico ha trasformato in Europa la pratica usuraia in attività bancaria, i proto-banchieri di allora (molti italiani, di secolare fede cattolica) si sono affrettati ad abbracciare la religione giudaica; e questo per potere utilizzare la rete commerciale che nei secoli gli ebrei avevano sviluppato nel Mediterraneo.


Ci sarebbero, poi, da soffermarsi su tanti altri fatterelli veramente intriganti per smontare l’ossessiva campagna mediatica basata su un “antisemitismo”, oggi presentato – in mancanza di una qualsiasi analisi marxista – quasi come conseguenza dell’estraneità della “razza ebraica” alla “razza umana”.


Magari, ci ritorniamo sopra la prossima volta.

 

Francesco Santoianni

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti