Le esportazioni di petrolio russo negli USA raggiungono il livello più alto dal 2009

Le esportazioni di petrolio russo negli USA raggiungono il livello più alto dal 2009

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Lo scorso marzo, la Russia ha fornito agli Stati Uniti il ??maggior volume di petrolio e prodotti derivati ??degli ultimi 12 anni, diventando così il secondo esportatore mondiale nel Paese, secondo i dati pubblicati dall'Amministrazione delle Informazioni Energetiche (EIA) del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti.

Il volume delle esportazioni di greggio e prodotti petroliferi russi verso il Paese nordamericano è raddoppiato a marzo rispetto al mese precedente, raggiungendo i  22.938 milioni di barili.

Il precedente record risale al luglio 2009, quando il volume delle forniture russe agli Stati Uniti salì a 23.484 milioni di barili.

L'aumento delle esportazioni ha reso la Russia il secondo maggior fornitore di petrolio e prodotti petroliferi negli Stati Uniti dopo il Canada, che a marzo ha spedito un totale di 139,869 milioni di barili al paese vicino. Il Messico e l'Arabia Saudita si sono classificati al terzo e quarto posto, rispettivamente con 17.616 e 10.868 milioni di barili.

Per quanto riguarda il solo petrolio, la Russia si è classificata al quarto posto nella lista degli importatori, dopo Canada, Messico e Arabia Saudita, avendo fornito alla nazione nordamericana 6,1 milioni di barili a marzo (197mila barili al giorno), 3,5 volte in più rispetto a febbraio.  

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden di Marinella Mondaini Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden

Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Il "nuovo" governo dei migliori e il vincolo esterno di Gilberto Trombetta Il "nuovo" governo dei migliori e il vincolo esterno

Il "nuovo" governo dei migliori e il vincolo esterno

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra