L'ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, arrestato in Sardegna

L'ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, arrestato in Sardegna

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'ex presidente della Generalitat della Catalogna, Carles Puigdemont, è stato arrestato in Sardegna in ottemperanza all'ordine di perquisizione e arresto della Corte suprema spagnola, come confermato a El País dall'avvocato del politico, Gonzalo Boye, e Fonti del partito Junts per Catalunya.

E' stato fermato dai Carabinieri al suo arrivo sull'isola ed è assistito da un avvocato italiano, riferisce il Ser. Domani mattina sarà assicurato alla giustizia per decidere il suo rilascio o l'estradizione in Spagna.

Puigdemont è arrivato sull'isola per partecipare all'evento folcloristico catalano Aplec Internacional 2021, che si terrà da domani a domenica nella città di Alghero. L'ex presidente della Catalogna era accompagnato dall'attuale presidente del Parlamento, Laura Borràs, e dal ministro degli Esteri e della Trasparenza della Generalitat, Victòria Alsina.

Reazioni

Alcuni dei politici spagnoli hanno già commentato la notizia.

Il presidente della Catalogna, Pere Aragonés, ha mostrato il suo disagio per l'arresto. "Di fronte alla persecuzione e alla repressione giudiziaria, la condanna più energica. Va fermata. L'amnistia è l'unica strada. L'autodeterminazione, l'unica soluzione", ha detto su Twitter a sostegno di Puigdemont.

Oriol Junqueras, presidente del partito Esquerra Republicana de Catalunya (ERC), ha scritto sul suo account Twitter: "C'è solo una formula per fermare l'incessante repressione dello Stato: amnistia, autodeterminazione e indipendenza. Tutto il sostegno, presidente "

Da parte sua, il presidente del Partito Popolare (PP), Pablo Casado, ha sottolineato che il politico "deve essere processato in Spagna per il suo attacco alla legalità costituzionale".

Inés Arrimadas, presidente di Ciudadanos-Partido de la Ciudadanía, ha affermato che "l'arresto di Carles Puigdemont è una buona notizia per tutti i democratici". "Spero che possa essere trasferito in Spagna e rispondere delle sue azioni. Nessuno dovrebbe avere l'impunità o essere al di sopra della legge", ha aggiunto.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Covid 19: la situazione in Russia di Marinella Mondaini Covid 19: la situazione in Russia

Covid 19: la situazione in Russia

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Camilla e la città di Omelas di Antonio Di Siena Camilla e la città di Omelas

Camilla e la città di Omelas

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti