"L'isteria anti-Russia è diventata cronica": il Primo Ministro Medvedev critica il divieto della WADA contro gli atleti russi

"L'isteria anti-Russia è diventata cronica": il Primo Ministro Medvedev critica il divieto della WADA contro gli atleti russi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il divieto generale agli atleti russi sembra essere una continuazione della geopolitica di oggi, basata dalla "paura della Russia" per un po'di tempo, ha dichiarato oggi il Primo Ministro russo. Indicando i persistenti tentativi di punire il paese e i suoi atleti.


 
"Il fatto che tali decisioni vengano prese ripetutamente - e spesso in relazione agli atleti che sono già stati puniti in un modo o nell'altro - suggerisce che questa è la continuazione dell'isteria anti-russa, che ha già assunto una forma cronica", ha denunciato.
 
 
Gli sportivi russi hanno avuto problemi con il doping, che sono "impossibili da negare", ha ammesso Medvedev. Ma la dura decisione della WADA dovrebbe essere appellata, ha detto il Primo Ministro, invitando i funzionari e le organizzazioni che supervisionano gli sport professionistici a contestarla in tribunale.
 
Il comitato esecutivo dell'Agenzia mondiale antidoping ha votato all'unanimità per dichiarare non conforme l'Agenzia russa antidoping (RUSADA) e ha bandito il paese dai Giochi olimpici e dai campionati mondiali per quattro anni. Il divieto segue le accuse secondo cui i dati, forniti alla WADA da un laboratorio antidoping di Mosca all'inizio di quest'anno, sono stati manomessi.
 
RUSADA ha 21 giorni per contestare il divieto. Il ministro dello sport russo Pavel Kolobkov ha dichiarato che presenterà un ricorso.
 
 

Potrebbe anche interessarti

Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale di Savino Balzano Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale

Green Pass e lavoro: perché è una misura incostituzionale

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

In difesa di Alessandro Barbero In difesa di Alessandro Barbero

In difesa di Alessandro Barbero

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca di Antonio Di Siena Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti