L'umanitarismo a geometria variabile e i media italiani

L'umanitarismo a geometria variabile e i media italiani

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Lenny Bottai


L'umanitarismo a geometria variabile è al suo apice nell'istituto LVCE a reti unificate. Storie strazianti, che nessuno può negare, di israeliani civili finiti vittime dei recenti attacchi di Hamas rimbalzano di TG in TG raccontandoci quanto è brutta la guerra e quanto sia infame il coinvolgimento volontario dei civili da parte degli eserciti come mezzo di terrore.

Tuttavia, la stessa metrica non si nota nella reazione dello stato che ormai da decenni ha ridotto in apartheid un intero popolo nella sua terra senza che nessuno nella comunità internazionale, votata alla difesa dei popoli oppressi solo quando serve, levasse una sola parola. Si contano così le vittime quindi solo da una parte e, con la stessa ipocrisia di sempre, rifocillando così il germe del conflitto eterno, si cristallizza un nuovo ciclo di odio, perché nessun bambino che nasce tra le macerie può crescere dimenticando che gli ha donato un'infanzia del genere.

La metrica umanitaria deve essere la stessa, sempre, non può essere sospesa mai nella vera democrazia, se mai questa esiste. Bombardare un mercato come è stato fatto oggi a Gaza, togliere acqua e luce, significa comportarsi come terroristi, tuttavia nessuno in questa parte di mondo lo dirà. Questo allora dara modo a tanti di pensare che in qualche misura ciò che è successo oggi è giustificato da quanto è accaduto ieri, e di conseguenza ciò che avverrà domani a sua volta sarà giustificato da ciò che abbiamo visto oggi. Una spirale che non finirà per mano di nessun Dio, ipptesi astratta che condisce uno dei tanti conflitti interminabili della nostra vita, ma con una seria intercessione degli organismi internazionali, quelli che in altre zone del mondo sarebbero già intervenuti da tempo.

Nasceranno forse un giorno dei bambini col coraggio di chiedersi "perché"? Forse saranno più coraggiosi degli adulti che oggi sospendono la propria coscienza tifando, seduti al caldo sul proprio divano, dove le ritorsioni per gli attacchi di ieri non arrivano.

Un tempo si diceva "socialismo unica via!" e forse l'unico modo per non vedere interi popoli morire rimane questo.

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative di Michele Blanco OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti