"Macron dittatore". Manifestazioni contro il pass sanitario si allargano a tutta la Francia

"Macron dittatore". Manifestazioni contro il pass sanitario si allargano a tutta la Francia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La capitale francese, Parigi, e altri grandi centri della nazione transalpina sono oggi attraversati da manifestazioni contro l’introduzione decisa dal presidente Macron del cosiddetto Pass Sanitarie, ossia la versione francese di quello che in Italia conosciamo come Green Pass e che adesso sulla scia transalpina si vorrebbe rendere obbligatorio anche in Italia in alcuni luoghi come stadi, palestre, cinema e forse ristoranti. 

In piazza ci sono anche i Gilet Gialli. I manifestanti sfilano al grido di «Libertè! Libertè!» e «Macron démission». Alcuni manifestanti portano cartelli contro le vaccinazioni obbligatorie.  

A protestare anche esponenti delle più disparati opposizioni al presidente Macron. Il leader di ‘Patriotes’ Florian Philippot, il leader di Debout La France Nicolas Dupont-Aignan, il cantante Francis Lalanne e l’ex gilet giallo Jacline Mouraud hanno partecipato alla mobilitazione nella capitale. 

"Siamo riuniti per dire basta a questa tirannia", ha detto in particolare Florian Philippot ai microfoni di RT France.

Come specificato in apertura non solo Parigi è teatro di proteste: altre manifestazioni ci sono ad Avignone, Bordeaux, Marsiglia, Metz, Strasburgo e Tolosa. Secondo le autorità saranno oltre 40mila i manifestanti a scendere in piazza per questa nuova giornata di mobilitazione contro le ultime misure annunciate da Emmanuel Macron e contro il ‘Pass Sanitarie’.

Gli organizzatori invece ribattono che nella sola Parigi sarebbero 150mila i partecipanti alle proteste. In ogni caso il presidente francese Emmanuel Macron non può continuare ad ignorare la consistente fetta di popolazione francese nettamente contraria alle politiche decise dalle autorità di Parigi per contrastare il Covid. 

Già il 14 luglio, diverse migliaia di persone si sono radunate in diverse città della Francia. In alcuni eventi di protesta si sono verificati scontri e la polizia è dovuta intervenire.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale di Savino Balzano Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale

Green Pass e lavoro: perché è una misura incostituzionale

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca di Antonio Di Siena Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti