World Affairs/Medici cubani appena arrivati a Milano. Gianni Miną: "E ora l'Uni...

Medici cubani appena arrivati a Milano. Gianni Miną: "E ora l'Unione Europea come farą a parlare ancora di democrazia?"

 


di Gianni Minà


Appena arrivata all’aeroporto di Malpensa un’equipe cubana composta da 52 tra medici e infermieri, in risposta alla richiesta di aiuto da parte di Giulio Gallera, assessore alla Sanità della Regione Lombardia. Si tratta di personale altamente specializzato che ha già combattuto l’ebola in Africa, vincendola e sa affrontare questo tipo di infermità. L’equipe lavorerà all’ospedale di Crema contribuendo a contrastare l’epidemia di coronavirus.



 


Sebbene al momento non esistano vaccini o trattamenti preventivi specifici al mondo per il nuovo coronavirus SARS CoV-2 (che causa la malattia di Covid-19) l'industria farmaceutica cubana garantisce la produzione di farmaci già comprovati e altamente efficaci come l'interferone Alpha 2B che, oltre ad un altro gruppo di farmaci, fanno parte del protocollo per la cura dei pazienti affetti da questa malattia e delle eventuali complicazioni che possano insorgere.

Cuba, infatti, oltre a medici e infermieri, esporta da tempo, anche medicinali, grazie al suo istituto di Ingegneria genetica e biotecnologia. Finora non è stata però in grado di esportare tutte le sue scoperte e i suoi farmaci in molti paesi europei, a causa delle norme rigide imposte da quegli Stati, ma soprattutto dal blocco economico decretato dagli Stati Uniti sessant’anni fa.

L’accentuazione della virulenza del coronavirus, la scorsa settimana, ha portato, all'adozione di un decreto da parte dell'Italia, che chiede all’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco, di accelerare l’autorizzazione all’immissione in commercio dell’Interferone Alpha B2.

Vediamo come si muoveranno, in questo caso eccezionale, le istituzioni preposte e se l’Unione Europea farà, come al solito, orecchie da mercante.

 

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa