/ Mosca: "Gli Stati Uniti cercano di rinviare la completa sconfitta...

Mosca: "Gli Stati Uniti cercano di rinviare la completa sconfitta dei terroristi in Siria"

 

La portavoce del ministero degli Esteri russo ricorda che i gruppi armati di Idlib stanno preparando una messa in scena in Siria nonostante siano stati scoperti i loro piani.


La Russia è preoccupata che gli Stati Uniti stiano cercando di "preparare l'opinione pubblica mondiale per una nuova aggressione contro la Siria", ha dichiarato, oggi, durante la consueta conferenza stampa, la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakhárova,.

La portavoce ufficiale ha assicurato che Washington "cerca di prolungare la guerra in Siria" e di "rinviare la completa sconfitta dei terroristi".

In questo contesto, Zakhárova ha spiegato che nella provincia siriana di Idlib "sono stati perpetrati anche attacchi con droni da parte dei terroristi contro strutture militari russe " e ha riferito che le truppe russe hanno distrutto "55 droni " negli ultimi due mesi.

La diplomatica  ha inoltre osservato che, anche se è stato scoperto che i gruppi armati e i caschi bianchi hanno in programma di mettere in scena un attacco chimico a Idlib con l'intenzione di dare la colpa a Damasco, "la preparazione per la messa in scena continua.
" A questo proposito, questo alto funzionario ha ricordato che il 7 settembre scorso si sono svolte le cosiddette "manifestazioni pacifiche" in diverse città della provincia siriana contro il presunto attacco che sarà portato avanti dall'esercito siriano.

Invece, i terroristi presenti a Idlib "si preparano attivamente per organizzare una difesa a lungo termine, di eliminare i leader dell'opposizione che approvano di riconciliazione e pensano di lanciare un'offensiva contro le città di Aleppo e Hama", ha sottolineato Zakhárova.
Fonte: RT
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa