/ Pentagono: 34 militari statunitensi hanno subito lesioni cerebral...

Pentagono: 34 militari statunitensi hanno subito lesioni cerebrali causate dall'attacco dell'Iran alle sue basi

 

La metą delle persone colpite č gią tornata in servizio attivo, mentre l'altra metą č ancora in cura in Germania e negli Stati Uniti


Un totale di 34 membri delle forze armate statunitensi ha subito "traumi cranici" a seguito dell'attacco missilistico lanciato dall'Iran contro le truppe statunitensi all'inizio di questo mese, ha riferito il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

 
"A 34 truppe in totale sono state diagnosticate commozioni cerebrali e traumatiche lesioni cerebrali", ha riferito ai giornalisti il ??portavoce del Pentagono Jonathan Hoffman.
 
In una conferenza stampa tenutasi oggi al Pentagono, l'alto funzionario americano ha affermato che 17 militari colpiti erano stati ricoverati in ospedale in Germania, ma poi 8 di loro sono stati trasferiti negli Stati Uniti per ricevere cure. Altri novi soldati sono ancora "in osservazione e curati" nel paese europeo.

 

 
Gli altri 17 soldati sono già in servizio attivo in Iraq. Uno di loro era stato evacuato in Kuwait, mentre altri 16 avevano ricevuto assistenza medica in Iraq, ha aggiunto Hoffman.
 
All'alba dell'8 gennaio, l'Iran ha  bombardato  le basi aeree irachene che ospitano truppe statunitensi in risposta alla morte del suo generale, Qassem Soleimani,  ucciso  giorni prima in un attacco con droni negli Stati Uniti. 
 
Ore dopo l'attacco iraniano, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump tenne un discorso all'Ufficio Ovale, in cui affermò che l'attacco iraniano non aveva causato vittime o feriti e che "c'erano solo danni minimi alle basi".
 
 
Fonte: Foto Reuters
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa