Più potente dei Rafale, la Francia testa il motore del caccia di nuova generazione (NGF)

Più potente dei Rafale, la Francia testa il motore del caccia di nuova generazione (NGF)

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

Concepito come un'idea di cooperazione per lo sviluppo di un aereo da combattimento di prossima generazione, il Future Combat Air System (FCAS) della Francia, ha appena ricevuto una spinta importante.

Anche se era in cantiere da un po' di tempo, la rinnovata spinta e l'uguale impegno da parte di tutte le parti interessate lo hanno messo in movimento. Questo nuovo sviluppo potrebbe rivelarsi una svolta importante nel programma FCAS.

La Francia ha testato un prototipo di motore per il caccia di nuova generazione (NGF) che sta sviluppando insieme a Germania e Spagna come parte del più ampio Future Combat Air System (FCAS)/Système de Combat Aérien Futur (SCAF).

Il 10 gennaio, l'agenzia francese di approvvigionamento della difesa ha riferito che un prototipo di motore nell'ambito del programma Turenne ha superato con successo un test a terra, utilizzando un impianto di alimentazione adattato dallo Snecma M88, che è ora installato sull'aereo da combattimento Dassault Rafale.

"Alla fine del 2021, la Direzione generale degli armamenti [DGA] ha completato un importante test per lo sviluppo del prossimo motore dell'aereo da combattimento [NGF] della [FCAS/] SCAF. Nell'ambito del progetto tecnologico di difesa Turenne guidato dalla DGA, un prototipo derivato dal motore del jet da combattimento Rafale è stato testato sul banco di prova", ha detto la DGA.

Il nuovo motore è stato concepito per avere più spinta rispetto al Rafale e l'Eurofighter Typhoon in modo che il nuovo aereo possa sostituire efficacemente entrambi questi jet da combattimento nel lungo periodo. Una spinta elevata significa una temperatura più alta.

Così l'anno scorso, il progetto di ricerca ADAMANT (Accelerazione dello sviluppo di leghe e sistemi multistrato per l'applicazione a nuove turbine) è stato annunciato dal Ministero delle forze armate francesi.

Esso riunisce l'agenzia di approvvigionamento e innovazione del ministero (DGA), il centro nazionale francese di ricerca aeronautica (ONERA) e Safran, un produttore di motori francese, come riferito da Aerotime Hub.

In seguito, la francese Safran Aircraft Engines, la tedesca MTU Aero Engines e la spagnola ITP Aero hanno raggiunto un accordo globale sullo sviluppo, la produzione e il supporto di un motore combinato per il Next-Generation Fighter (NGF) per alimentare il programma FCAS.

"Questo test si distingue per la tecnica utilizzata, chiamata Thermocolor, che richiede una vernice sensibile al calore; applicata alle pale della turbina ad alta pressione del motore, misura la temperatura grazie a un cambiamento di colore", ha detto la DGA in un comunicato.

Le condizioni per questo esperimento hanno richiesto cinque anni di preparazione. Dopo aver esaminato i risultati del test iniziale, il progetto passerà a un test di "durata" che dovrebbe durare diversi mesi.

Il New Generation Fighter (NGF), un jet da combattimento di sesta generazione prodotto da Francia, Germania e Spagna come parte del Future Combat Air System (FCAS), richiederà motori più potenti dei suoi predecessori, secondo il Ministero delle Forze Armate francesi.

Il Future Combat Air System (FCAS)/ Système de Combat Aérien Futur (SCAF) è un caccia stealth di sesta generazione che è stato mostrato per la prima volta al Paris Air Show nel 2019. Prenderà il posto del Dassault Rafale e dei caccia Eurofighter Typhoon.

Si tratta di un sistema di sistemi in rete che comprende un aereo da combattimento di nuova generazione, un drone MALE (media altitudine, lunga resistenza), missili da crociera, sciami di droni e altri aerei, secondo Airbus.

Il Next Generation Weapon System (NGWS), che includerà il New Generation Fighter (NGF), i vettori remoti e l'Air Combat Cloud, servirà come pilastro per il FCAS.

La Spagna è diventata il primo paese ad aderire al programma Future Combat Air System/Système de Combat Aérien Futur (FCAS/SCAF) nel 2019. A Bruxelles, il ministro della difesa spagnolo, Margarita Robles, ha firmato l'accordo con i suoi omologhi francese e tedesco, Florence Parly e Ursula von der Leyen.

Gli stati membri hanno detto nel settembre 2021 che finanzieranno la fase 1B (2021-2024) con 3,6 miliardi di euro o 1,2 miliardi di euro a testa e che continueranno a collaborare fino a quando il prototipo del nuovo caccia europeo di sesta generazione sarà pronto a volare. Le fasi di sviluppo del programma FCAS dovrebbero durare da 32 a 40 mesi.

L'iniziativa FCAS viene ritenuta cruciale per la strategia militare coordinata dei tre paesi europei. Il suo progresso ha un impatto simile sul mantenimento della parità tecnologica e della sovranità con le grandi potenze mondiali e persino sul superamento delle capacità dei jet da combattimento più avanzati del mondo. Il test del motore è un passo in questa direzione, anche se rimane in una fase preliminare.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti