Prof. Angelo d'Orsi: "Siamo oltre la post-democrazia. In occidente vige il totalitarismo morbido"

Prof. Angelo d'Orsi: "Siamo oltre la post-democrazia. In occidente vige il totalitarismo morbido"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



“Io credo che almeno nelle nostre società occidentali stiamo andando oltre il livello della post-democrazia - quel regime in cui si conservano le forme delle democrazie ma se ne svuota la sostanza”. Lo dichiara il Prof. Angelo d’Orsi nella sua ultima intervista a l’AntiDiplomatico (la sua versione completa è disponibile per i nostri abbonati qui)

“Stiamo andando – In Italia, in Germania e in Francia anche - verso forme di quello che chiamo totalitarismo morbido. Credo che sia solo una tappa di una situazione ancora peggiore. Se è una tappa dobbiamo agire ora per evitare il peggioramento progressivo”, prosegue il professore.

“Per chiarire meglio: stiamo andando verso una rappresentazione plastica di quella che Gramsci chiama il moderno cesarismo. Cesarismo che non è militare come un tempo, ma poliziesco. Poliziesco inteso come violenza fisica - e la vediamo oggi nello sgombro delle occupazioni per la Palestina oggi – ma, Gramsci spiega, è anche il tentativo di “imbottirci i crani” delle idee del potere", sottolinea d'Orsi. "Da un lato si reprime e dall’altro si vuole persuadere tramite un meccanismo ideologico e culturale che entra nelle nostre testi per indurci a pensare come vuole il potere. Questo è l’aspetto più pericoloso del moderno cesarismo.", prosegue.

"Siamo in questa situazione: il pensiero unico caratterizzato da eccessiva esemplificazione. Dove c’è semplificazione dobbiamo avere sempre paura. Pensare e capire mettono in luce la complessità del mondo e delle situazioni. Il pensiero unico lavoro per organizzare tutto l’esistente in due fasce: il bene e il male. La prima resistenza che dobbiamo fare è far capire che non è così: dobbiamo fare un'opera di contrasto e mettere in luce la complessità del mondo. Dobbiamo tornare a ragionare rifuggendo dal pensiero unico”, ha concluso.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti