World Affairs/Putin sulla revoca delle sanzioni alla Siria: cosa c'entra Assad ...

Putin sulla revoca delle sanzioni alla Siria: cosa c'entra Assad se a soffrire è il popolo siriano?

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Il presidente russo Vladimir Putin, parlando della necessità di revocare le restrizioni durante la pandemia, ha indicato la necessità di aiutare il popolo siriano, soprattutto con i fondi per le necessità mediche, interrogandosi sul rapporto tra Assad e il popolo siriano che è quello che soffre.
 
Rivolgendosi alle potenze occidentali, USA e UE che impongono le sanzioni anche in tempo di pandemia alla Siria e ad altri paesi, Putin ha spiegato: "Continueranno a dire pubblicamente, per motivi politici, che è necessario mantenere alcune delle restrizioni imposte a Iran, Venezuela e (il presidente siriano) Assad".
 
"Cosa c'entra Assad con questo se le persone stanno soffrendo? Almeno forniscano medicine, tecnologia o qualche prestito per acquistare forniture mediche", ha aggiunto.
 
In precedenza, gli Stati Uniti avevano annunciato l'attuazione di nuove sanzioni contro il presidente siriano Bashar al-Assad e sua moglie.

Nel dicembre 2019, il Senato degli Stati Uniti ha approvato una legge per imporre sanzioni economiche soffocanti, chiamate "Caesar Act" al governo siriano e per perseguire individui, gruppi e paesi che hanno rapporti commerciali ed economici con Damasco
 
Finora i casi di Covid-19 registrati in Siria sono 5267. I guariti sono 1655 e i morti 260.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa