Quando il mondo cambia per davvero (i media italiani non ve lo dicono)


di Diego Angelo Bertozzi*


Quindici Paese hanno firmato per la costituzione del "più grande blocco commerciale del mondo" che, verosimilmente, guiderà il rilancio economico globale nel post-pandemia.

Cina, Giappone, Corea del Sud, Australia e Nuova Zelanda, insieme ai 10 membri dell'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico, rappresentano circa il 30% del prodotto interno lordo e della popolazione mondiale.


Qui per approfondire


*Autore di "La Cina Popolare - Origini e percorsi del socialismo dalle caratteristiche cinesi"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti