"Questa la fake news più grande raccontata dai media internazionali contro il Venezuela"

"Questa la fake news più grande raccontata dai media internazionali contro il Venezuela"

William Castillo, vice-ministro degli esteri del Venezuela e uno dei più abili comunicatori sociali del paese, in conferenza stampa a Roma

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


 
 
Conferenza stampa oggi a Roma, presso l’Ambasciata della Repubblica bolivariana del Venezuela, del vice-ministro degli esteri William Castillo, che ha affrontato tutti i temi che riguardano il suo paese. "Il mondo deve sapere che il Venezuela ha normalizzato la propria situazione interna. Ha rafforzato i meccanismi politici e democratici e anche sul piano economico stiamo ripartendo. La congiura degli Stati Uniti per destabilizzare il Paese e' fallita e ci prepariamo alle legislative del 2020", ha rivendicato con forza il vice-ministro.


 

Tanti i riferimenti ai legami con i narcos e alla corruzione dirompente che sta travolgendo il golpista Guaidò, al punto che neanche la stampa più vicina alle posizioni statunitensi riesce più a nascondere l'implosione in atto nelle frange più violente dell'opposizione venezuelana.
 
 
  
L'America Latina attraversa una fase di grande sommovimento. Castillo si è soffermato sia sulle manifestazioni violente del regime golpista boliviano che quelle del governo di estrema destra del Cile. "Ci rammaricano molto le violenze contro i manifestanti in Bolivia e Cile. Ogni popolo ha il diritto di battersi per i diritti umani nel modo che ritiene piu' opportuno". il governo di Caracas, ha proseguito il vice-ministro, "denuncia le violenze e le repressioni in quei Paesi, le centinaia di feriti tra i manifestanti e i 300 cileni rimasti accecati negli scontri". In Colombia, Cile o Ecuador "la gente protesta per le pensioni, il welfare, i miglioramenti economici" ha proseguito il vice-ministro, aggiungendo di credere pero' che "siano vicende interne a quei Paesi".

 
William Castillo è uno dei comunicatori sociali più abili del suo paese e attraverso il suo account twitter è stato uno dei principali attori di informazione per respingere la propaganda golpista internazionale nei momenti più complicati. A domanda precisa dell’AntiDiplomatico sulla guerra mediatica contro il Venezuela e in particolare su quale fake news merita il premio di “bufala del 2019”, Castillo non ha dubbi. Vi invitiamo ad ascoltare con molta attenzione la magistrale risposta:
  

 
 

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti