Raisi ricorda a Biden: 'L'Iran è stato liberato 43 anni fa'

Raisi ricorda a Biden: 'L'Iran è stato liberato 43 anni fa'

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Oggi, parlando nel corso di una manifestazione in occasione dell'anniversario dell'occupazione nel 1979 dell'ambasciata statunitense a Teheran, il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha replicato ai commenti fatti dal suo omologo statunitense, Joe Biden, il quale ieri, ha promesso di "liberare l'Iran".

"Sono stato informato poche ore fa che il presidente degli Stati Uniti ha pronunciato alcune parole intese a distrarre, ha detto che [gli Stati Uniti] mirano a liberare l'Iran”, ha detto Raisi, prima di ricordare al leader statunitense che "l'Iran è stato liberato 43 anni fa ed è determinato a non essere occupato da voi".

"Non saremo mai la vostra vacca da latte", ha risposto il presidente iraniano contro le minacce interventiste di Biden.

"Gli Stati Uniti, che sostengono l’Isis e altri gruppi terroristici, si mostrano come protettori dei diritti umani", ha aggiunto Raisi, prima di notare che la Repubblica islamica ha assistito a ciò che Washington ha fatto in Afghanistan e in Siria "in nome della libertà".

"Il popolo iraniano non sarà prigioniero come lo era al tempo dello Scià, e rimarrà saldo di fronte [ai complotti del nemico]".

Decine di migliaia di iraniani sono scesi in piazza oggi per commemorare l'occupazione dell'ambasciata statunitense e la "Giornata nazionale della lotta all'arroganza globale”.

Le manifestazioni filogovernative di oggi sono state in netto contrasto con l'ondata di proteste di piazza e violente rivolte che hanno attanagliato l'Iran da metà settembre – innescate dalla morte di Mahsa Amini – e che le autorità sostengono siano alimentate da potenze straniere nel tentativo di destabilizzare Paese.

Le proteste hanno causato molti morti e feriti e altre migliaia sono state arrestate. Sebbene Teheran non abbia reso pubblico un numero aggiornato delle vittime, l'agenzia di stampa HRANA con sede negli Stati Uniti afferma che fino a 300 manifestanti sono stati uccisi e oltre 14.000 sono stati arrestati.

HRANA è il braccio mediatico del gruppo Human Rights Activists in Iran (HRAI), che riceve finanziamenti dal National Endowment for Democracy (NED) degli Stati Uniti, un fronte del soft power della CIA che da decenni finanzia sforzi per il cambio di regime in tutto il mondo.

"Molto di ciò che facciamo oggi è stato fatto segretamente 25 anni fa dalla CIA", avvertì l'ex presidente della NED Allen Weinstein nel 1991.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti