Referendum Catalogna, Maduro attacca Rajoy: «Chi è il dittatore? Mariano Rajoy ha optato per il sangue, il manganello, la repressione, contro un popolo nobile»

Referendum Catalogna, Maduro attacca Rajoy: «Chi è  il dittatore? Mariano Rajoy ha optato per il sangue, il manganello, la repressione, contro un popolo nobile»

Maduro dopo aver espresso la sua «solidarietà al popolo della Catalogna», ha denunciato di aver osservato con sgomento «immagini commoventi», viste in Spagna solo «durante l’epoca franchista»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

«Rajoy deve rispondere al mondo per quello che ha fatto al popolo catalano», così si è espresso il presidente venezuelano Maduro in occasione del programma televisivo ‘Los domingos con Maduro’. 

 

Il leader venezuelano ha attaccato il premier spagnolo Mariano Rajoy per l’ondata repressiva scatenata contro gli elettori decisi ad esprimersi per l’indipendenza della Catalogna. 

 

A questo punto Maduro dopo aver espresso la sua «solidarietà al popolo della Catalogna», ha denunciato di aver osservato con sgomento «immagini commoventi», viste in Spagna solo «durante l’epoca franchista». 

 

Durante il suo discorso il presidente si è rivolto al governante spagnolo chiedendo: «Chi è  il dittatore? Mariano Rajoy ha optato per il sangue, il manganello, la repressione, contro un popolo nobile». 

 

Bisogna segnalare che il primo ministro spagnolo è stato, tra i governanti europei, uno dei più attivi nel condannare presunte violazioni dei diritti umani in Venezuela. Quando le forze di sicurezza di Caracas non andavano ai seggi elettorali per reprimere cittadini intenti a votare, ma si trovavano a fronteggiare gruppi d’assalto violenti, con addestramento paramilitare, intenti a mettere a ferro e fuoco il paese per provocare la caduta del governo socialista guidato da Maduro.  

Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano di Michelangelo Severgnini Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

I giornali preparano la (solita) trappola mortale di Pasquale Cicalese I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I Sonnambuli di oggi  di Giuseppe Masala I Sonnambuli di oggi

I Sonnambuli di oggi

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente