Russia: le bombe del drone Altius, risposta all'RQ-4 Global Hawk che insidia la Crimea

Russia: le bombe del drone Altius, risposta all'RQ-4 Global Hawk che insidia la Crimea

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il drone d'attacco pesante russo Altius ha testato per la prima volta il suo sistema di armi in azione.

Durante i test di volo che si sono svolti in uno dei poligoni militari, l'Altius UAV ha condotto un bombardamento su obiettivi terrestri. Quest'estate l'Altius effettuerà una serie di attacchi con l'uso di piccole bombe e missili su obiettivi di vario tipo, ha riferito una fonte secondo quanto riportato da Pravda Report.

L'Altius UAV utilizza armi convenzionali, comprese le bombe guidate a caduta libera di piccolo calibro, nonché i missili guidati, simili alle armi utilizzate per l'UAV Inokhodets.

A febbraio è stato riferito che il Ministero della Difesa russo ha firmato un contratto per l'acquisto del primo lotto di UAV Altius.

Nell'agosto 2019, l'esperto militare Dmitry Boltenkov ha affermato che l'Altius sarebbe una risposta russa agli UAV da ricognizione strategica degli Stati Uniti RQ-4 Global Hawk che effettuano voli regolari vicino alla Crimea.

Secondo i dati aperti, l'UAV Altius pesa circa sei tonnellate, mentre le sue armi missilistiche e bombe possono aggiungere fino a due tonnellate in più al suo peso.

Nonostante la forte somiglianza con il dispositivo di ricognizione strategica RQ-4 Global Hawk di produzione statunitense, il drone russo non è frutto di un plagio. In questo caso la somiglianza esterna è dettata non tanto da un plagio, quanto piuttosto dall’utilizzo di un approccio universale nella creazione dei droni. Infatti, il drone russo ha numerose caratteristiche simili ai suoi analoghi europei e cinesi.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti