Seymour Hersh: “storie folli” i resoconti sui gruppi Pro-Ucraina che hanno fatto saltare in aria il North Stream

Seymour Hersh: “storie folli” i resoconti sui gruppi Pro-Ucraina che hanno fatto saltare in aria il North Stream

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il famoso giornalista americano Seymour Hersh ha definito i recenti resoconti dei media occidentali secondo cui un gruppo filo-ucraino avrebbe fatto saltare in aria gli oleodotti del Nord Stream "una storia folle". Lo ha affermato ieri durante il suo intervento al National Press Club di Washington. 

Il premio Pulitzer ha dichiarato di conoscere maggiori dettagli sulla storia del sabotaggio dei gasdotti ma evita di raccontarli. "So molto di più di quello che posso dire. Non posso proprio parlarne", ha detto.

Inoltre, il ricercatore ha denunciato che ai media occidentali “non piace” quello che “scrive”.

Tra le altre cose, Hersh ha osservato che a volte crede che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden "abbia perso la sua comunità di intelligence". Secondo il giornalista, sono state le agenzie di intelligence a raccontare alla stampa una storia così "folle" e "brutta". Ha anche spiegato che la teoria dei media non è sostenibile, perché un gruppo "dilettantistico" semplicemente non avrebbe potuto portare a termine un'operazione di questo grado di complessità.

"La comunità dell'intelligence si è resa conto dell'incredibile potere che hanno di manipolare sui social media", ha aggiunto. 

Di recente, vari media occidentali hanno pubblicato articoli che forniscono presunti dettagli dell'attacco al Nord Stream. Così, il New York Times  ha riferito  che la nuova intelligence suggerisce che un gruppo filo-ucraino sia responsabile dell'esplosione dei gasdotti.

Ore dopo la pubblicazione del quotidiano statunitense, anche il quotidiano tedesco Die Zeit  ha pubblicato  un articolo sulla vicenda, affermando che gli inquirenti tedeschi avevano individuato la nave presumibilmente coinvolta nell'attacco e rilevando che "le tracce portano in direzione dell'Ucraina".

Da parte sua, The Times  ha riferito  che i paesi occidentali sapevano del coinvolgimento di una compagnia privata ucraina nel sabotaggio del Nord Stream una settimana dopo che era stato fatto saltare in aria.

I suddetti rapporti sono stati pubblicati settimane dopo la pubblicazione dell'indagine  Hersh, che ha rivelato che  dietro l'attacco c'era la Casa Bianca. Inoltre, nel suo articolo, il giornalista ha indicato che i sommozzatori della Marina degli Stati Uniti hanno collocato gli esplosivi sotto i gasdotti Nord Stream nel giugno 2022 sotto la copertura delle esercitazioni BALTOPS 22 della NATO.

 

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti