Siria, altro che "ribelli", i Paesi Bassi finanziavano un gruppo da loro stessi definito 'terrorista'

Siria, altro che "ribelli", i Paesi Bassi finanziavano un gruppo da loro stessi definito 'terrorista'

Il paese europeo ha speso circa 90 milioni di dollari per programmi a sostegno della cosiddetta " opposizione moderata " della Siria, in realtà unod ei gruppi finanziati era stato definito dallo sistema di giustizia dei Paesi Bassi come "terrorista".

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Nei Paesi Bassi la polemica cresce intorno al sostegno del governo di Amsterdam a gruppi armati in Siria. Un'inchiesta condotta dal programma televisivo Nieuwsuur e dal giornale locale Trouw ha svelato il sostegno finanziario per una formazione attiva nella Repubblica araba siriana classificata come terrorista dalla giustizia del paese europeo.
 
Il lavoro giornalistico ha rivelato che un cittadino dei Paesi Bassi è stato accusato di aver aderito nel 2015 al gruppo armato Fronte al Shamiya, o Fronte del Levante, che ha un dubbio e discusso registro di attività durante il conflitto siriano.
 
Il riassunto di questo caso giudiziario si riferisce alla formazione menzionata qualificandola come jihadista e un gruppo criminale con intenzioni terroristiche.
 
Nonostante questo, il governo olandese ha sostenuto i membri di questo gruppo armato, che ora ha anche un certo sostegno dalla Turchia nel bel mezzo delle operazioni nel nord della Siria.
 
La somma spesa dai Paesi Bassi per i programmi di sostegno alla cosiddetta "opposizione moderata", la Siria, compresa la controversa organizzazione White Helmets, ammonta a 90 milioni di dollari.
 
Tuttavia, la nazione europea ha deciso di porre fine a questa cooperazione prima dell'imminente ripresa del controllo sui territori del paese arabo da parte di Damasco.
 
Domenica scorsa i media locali hanno denunciato l'immediata cessazione dell'assistenza ai ribelli armati da parte delle autorità olandesi, specificando che i White Helmets continueranno a ricevere i fondi fino al prossimo dicembre.
 

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti