Soros ai giornalisti: "L'UE potrebbe non sopravvivere al Covid-19"

Soros ai giornalisti: "L'UE potrebbe non sopravvivere al Covid-19"

Il miliardario si dichiara molto preoccupato per il futuro dell'Italia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



Il miliardario George Soros ha affermato che l'Unione Europea potrebbe schiantarsi a seguito della nuova pandemia di coronavirus a meno che il blocco non emetta obbligazioni perpetue per aiutare i membri deboli come l'Italia. Lo riporta Reuters.




Soros, 89 anni, ha affermato che il danno all'economia della zona euro del nuovo coronavirus durerà "più a lungo di quanto la maggior parte della gente pensi", aggiungendo che la rapida evoluzione del virus ha reso difficile lo sviluppo di un vaccino affidabile.
 
Il veterano degli hedge fund e il presidente della Soros Fund Management LLC ha ricordato che le obbligazioni perpetue, utilizzate dagli inglesi per finanziare le guerre contro Napoleone, permetterebbero all'Unione europea - a sua volta creata dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale - di sopravvivere.
 
"Se l'UE non è in grado di prendere in considerazione ora questa ipotesi, potrebbe non essere in grado di sopravvivere alle sfide che sta affrontando attualmente", ha spiegato Soros in una trascrizione di una sessione di domande e risposte inviata via e-mail ai giornalisti. “Questa non è una possibilità teorica; potrebbe essere la tragica realtà. "
 
I commenti sono stati approvati da Soros per la pubblicazione oggi, ha precisato un portavoce.
 
Soros, che ha guadagnato fama scommettendo contro la sterlina nel 1992, ha affermato che con i principali paesi come la Germania che vendono obbligazioni con un rendimento negativo, le obbligazioni perpetue faciliterebbero un incombente scricchiolio del bilancio in tutto il blocco.
 
Ha sottolineato che l'UE dovrebbe mantenere il suo rating di credito "AAA" per emettere tale debito - e quindi avere poteri di riscossione delle imposte per coprire il costo delle obbligazioni - così ha suggerito che potrebbe semplicemente autorizzare le tasse piuttosto che imporle.
  
Alla domanda sulla Brexit, Soros ha dichiarato di essere particolarmente preoccupato per l'Italia: "Cosa resterebbe dell'Europa senza l'Italia?". "Il rilassamento delle norme sugli aiuti di Stato, che favoriscono la Germania, è stato particolarmente ingiusto nei confronti dell'Italia, che era già il malato d'Europa e quindi il più colpito dal COVID-19", ha evidenziato  Soros.
 
 

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti