World Affairs/Trump e leader arabi potrebbero inviare 34.000 soldati in Iraq e ...

Trump e leader arabi potrebbero inviare 34.000 soldati in Iraq e Siria 'contro l'ISIS'

 

Nell'ambito del documento intitolato 'Dichiarazione di Riyadh', i leader di diversi paesi a maggioranza musulmana si impegnano a sostenere le operazioni militari, se necessario.


Come parte della visita del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, a Riyadh, capitale dell'Arabia Saudita, si è tenuto, ieri, un vertice tra USA e alcuni paesi arabo islamici che si è concluso con la firma di un documento intitolato 'Dichiarazione di Riyadh', hanno riferito i media locali.

 
Il documento è stato approvato da "55 leader e rappresentanti dei paesi arabi e islamici e gli Stati Uniti" ed è stato descritto dai media come "punto di svolta nelle relazioni tra il mondo arabo-islamico e gli Stati Uniti" e prevede la creazione nel 2018 dell'Alleanza Strategica del Medio Oriente con sede nella capitale saudita per "contribuire alla pace e alla sicurezza nella regione e nel resto del mondo ".
 
Inoltre, i firmatari mostrano la loro volontà di "fornire forze di riserva per 34.000 truppe per supportare le operazioni anti-terrorismo in Iraq e in Siria in caso di necessità."
 
Inoltre, capolavoro finale di ipocrisia della dichiarazione, "i leader sottolineano l'importanza della cooperazione in corso tra i paesi, relazioni basate sui principi di buon vicinato, non intervento negli affari interni di altri paesi e di rispetto per l'indipendenza, la sovranità e l'integrità dei suoi territori".
 
Fonte: https://www.bna.bh
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa