Ucraina: la Russia ha utilizzato per la prima volta il missile ipersonico Kinzhal

Ucraina: la Russia ha utilizzato per la prima volta il missile ipersonico Kinzhal

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

In un rapporto sullo svolgimento di un'operazione militare speciale sul territorio dell'Ucraina, il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa, il generale maggiore Igor Konashenkov, ha reso noto l'utilizzo di armi russe di nuova generazione.

In particolare, ha annunciato che il sistema missilistico ipersonico Kinzhal è stato utilizzato per la prima volta. Tramite l’utilizzo del missile ipersonico è stato distrutto un grande deposito sotterraneo di armi nella parte occidentale dell'Ucraina. Secondo il generale Konashenkov, con l'aiuto del "Pugnale", che appartiene alle armi ipersoniche delle forze aerospaziali russe, è stato distrutto un magazzino di missili e munizioni aeree situato vicino al villaggio di Delyatyn nella regione di Ivano-Frankivsk.

Il missile ipersonico russo Kinzhal è in grado di distruggere bersagli a distanze superiori a 2.000 km. Allo stesso tempo, ad oggi, non esistono efficaci sistemi di difesa missilistica in grado di intercettare queste armi.

Il complesso Kinzhal, che si traduce in inglese come "pugnale", è progettato per combattere le navi nemiche. Secondo l'esperto militare Aleksei Leonkov, un missile del sistema può distruggere o disabilitare un cacciatorpediniere, un incrociatore o una portaerei a una distanza fino a 2.000 chilometri dalla costa. Questa particolarità del sistema russo potrebbe interferire con l'attuazione di una strategia che prevede un attacco missilistico da crociera da una distanza di oltre 550 chilometri dalla costa.

Un missile Kinzhal è la versione aerea del sistema missilistico tattico Iskander.

Il presidente russo Vladimir Putin ha svelato il sistema missilistico ipersonico Kinzhal nel suo discorso sullo stato della nazione all'Assemblea federale nel marzo 2018. Uno squadrone di aerei MiG-31K armati con missili ipersonici è in servizio di combattimento sperimentale nel sud della Russia. 

I combattenti MiG- 31K con il missile ipersonico Kinzhal hanno partecipato per la prima volta alla competizione aerea internazionale Aviadarts agli Army International Military Games del 2019.
 
I missili ipersonici Kinzhal sono una variante dell'aviazione del complesso di Iskander. Possono attaccare gli obiettivi sia su terra che in mare. Il raggio di volo del missile è di 2.000 chilometri, il peso dell'unità di combattimento è di 500 chilogrammi.

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia di Antonio Di Siena Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia

Torna a salire la tensione tra Grecia e Turchia

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra