Vendola, il crollo della "sinistra venduta"

Vendola, il crollo della "sinistra venduta"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

di Alessandro Pascale

Bertinotti, Vendola, Luxuria: tre "icone" della sinistra che hanno contribuito, in forme e con responsabilità diverse, con le loro tesi postmoderne e i loro comportamenti individualisti e opportunisti, a distruggere quel poco di movimento comunista che ancora era rimasto negli anni della "seconda repubblica". Sappiamo quello che vogliamo essere, e sappiamo quello che non vogliamo imitare: la ricostruzione del Partito Comunista passa dalla massima presa di distanza da questi personaggi che hanno portato al discredito dei comunisti tra la classe lavoratrice.

La nostra "narrazione" parte dalla consapevolezza che il socialismo non è un orizzonte astratto e utopico, e non si basa solo sull'estensione dei diritti civili alle categorie LGBT e a chiunque si autodetermini come "diverso". La nostra idea passa dal ritorno ad un messaggio antico ma sempre valido: non c'è democrazia senza eliminazione della disoccupazione, senza una redistribuzione della ricchezza, senza la conquista del potere politico ed economico effettivo da parte dei lavoratori. Ciò è possibile solo conquistando la sovranità nazionale e popolare. Questa è la strada che conduce alla "libertà", non certo quella della subalternità al PD, servo della finanza occidentale e di Washington.

L'autodeterminazione individuale, se vuole essere universale, passa necessariamente dalla ripresa della lotta di classe contro il padronato e dall'emancipazione materiale dei lavoratori. Non c'è libertà senza giustizia sociale e non c'è giustizia sociale possibile senza distruzione del capitalismo e affermazione di un sistema socialista.

Alla sinistra svenduta lasciamo i discorsi ipocriti sull'antiliberismo che si accompagnano alle risatine di complicità fatte per telefono con i padroni.

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli