(Video) COVID-19. "Gruppo di pressione fedele a Trump impedisce la vendita di medicinali all'Iran"

(Video) COVID-19. "Gruppo di pressione fedele a Trump impedisce la vendita di medicinali all'Iran"

Mentre l'Iran sta combattendo l'epidemia di COVID-19, vengono rivelati nuovi sforzi da parte delle lobby statunitensi per impedire il commercio di dispositivi medici con l'Iran

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Il portale degli Stati Uniti di The Intercept ha rivelato i tentativi della lobby "Uniti contro un Iran nucleare" (UANI), che include membri repubblicani e democratici tra i suoi ranghi, per orchestrare una campagna per esercitare pressioni sull'Iran .


 
Secondo il rapporto, il gruppo ha esortato le principali compagnie farmaceutiche, in particolare quelle autorizzate a commerciare con l'Iran con "esenzioni umanitarie", e "porre fine alla loro attività in Iran".
 
Video HispanTV
 
 

 
UNAI cerca anche di aiutare il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ad attuare le sanzioni imposte all'Iran dalle società investigative che commerciano con il paese persiano.
 
"Questi gruppi hanno cercato di colpire la reputazione delle compagnie che firmano accordi legittimi con l'Iran, anche in campo umanitario" , si legge nel testo.
 
A questo proposito, il media americano annuncia che il nome di 9 società attive nel campo della medicina, della biotecnologia e delle apparecchiature mediche figura in un elenco di UNAI come società che cooperano con l'Iran.
 
Questa lobby ha collegamenti con l'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, l'Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e Israele.
 
La pubblicazione di questa notizia coincide con una propaganda diffusa nei media dal governo degli Stati Uniti secondo cui è stato avviato la creazione di uno speciale canale finanziario per facilitare il commercio umanitario con l'Iran in associazione con la Svizzera.
 
Le autorità iraniane hanno definito "falsa" l'offerta di assistenza da parte delle autorità statunitensi. per combattere gli effetti letali del nuovo focolaio di coronavirus, chiamato COVID-19, che si sta diffondendo tra la popolazione iraniana da alcune settimane.
 
Il presidente dell'Iran, Hasan Rohani, ha sottolineato che gli Stati Uniti come "primo passo" devono eliminare almeno le ingiuste sanzioni che ha imposto al settore dei farmaci del paese persiano per  non essersi sottomesso alle richieste di Washington .
 
Tuttavia, l'Iran ha effettivamente utilizzato tutte le sue risorse per affrontare il problema, tra cui un aumento della produzione e dell'importazione di disinfettanti, articoli per l'igiene e la protezione, nonché l'applicazione di misure diagnostiche in tutto il paese.
 
 

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Keynes contro il capitalismo di Thomas Fazi Keynes contro il capitalismo

Keynes contro il capitalismo

Il "crimine" della sedia che nasconde quelli veri di Erdogan di Giuseppe Masala Il "crimine" della sedia che nasconde quelli veri di Erdogan

Il "crimine" della sedia che nasconde quelli veri di Erdogan

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti