Zakharova ha commentato le parole di Tusk sulle truppe NATO in Ucraina

Zakharova ha commentato le parole di Tusk sulle truppe NATO in Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato le parole del primo ministro polacco Donald Tusk, che ha ammesso la presenza di soldati della NATO in Ucraina. La diplomatica ha osservato che l’ammissione conferma che i Paesi occidentali stanno conducendo una guerra ibrida contro la Russia.

"La conferma che l'Occidente sta conducendo una guerra ibrida contro la Russia", ha dichiarato in un commento per Izvestia.

Giovedì scorso, Tusk ha confermato la presenza di "alcune truppe" in Ucraina. Secondo quanto affermato, si tratta di osservatori e ingegneri. Senza l'aiuto della NATO, l'Ucraina non sarebbe in grado di difendersi a lungo, ha sottolineato il primo ministro polacco.

Nel frattempo è emerso che la Lituania è disposta a schierare i suoi soldati sul suolo ucraino per una missione di addestramento, ha riferito mercoledì il Financial Times, citando il primo ministro del Paese baltico Ingrida Simonyte.

Da parte sua, la settimana scorsa, il presidente francese Emmanuel Macron ha ribadito in un’intervista che avrebbe consentito alle truppe occidentali di entrare in Ucraina. Non è la prima volta che il francese proferisce affermazoni di questo tenore bellico. 

Il Cremlino sostiene che se l’Occidente inviasse le sue forze militari in Ucraina, non si potrebbe evitare un conflitto diretto tra Russia e NATO.

Il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg ha dichiarato che la leadership ucraina non ha chiesto al blocco di inviare truppe dell'alleanza nella zona del conflitto. Ha inoltre invitato gli Stati dell'alleanza a fornire assistenza militare a Kiev.

In precedenza, aveva ripetutamente sottolineato che il blocco politico-militare non avrebbe preso parte al conflitto ucraino.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti