25 milioni di nuovi utenti si sono iscritti a Telegram nelle ultime 72 ore

25 milioni di nuovi utenti si sono iscritti a Telegram nelle ultime 72 ore

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

Il fondatore di Telegram, Pável Dúrov, ha annunciato oggi  che 25 milioni di nuovi utenti si sono uniti alla piattaforma nelle ultime 72 ore. La notizia arriva quando diversi netizen hanno iniziato ad abbandonare WhatsApp, rivale di Telegram, che ha recentemente cambiato i  suoi termini sulla privacy.

Dúrov ha rivelato che il 38% dei nuovi utenti proviene dall'Asia, il 27% dall'Europa, il 21% dall'America Latina e l'8% dai paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

L'imprenditore ha definito questa crescita un "aumento significativo" rispetto allo scorso anno, quando 1,5 milioni di nuovi utenti si sono iscritti ogni giorno. Inoltre, durante la prima settimana di gennaio, Telegram ha superato i 500 milioni di utenti attivi mensili. 

"Le persone non vogliono più scambiare la loro privacy con servizi gratuiti. Non vogliono più essere ostaggio di monopoli tecnologici che sembrano pensare di poterla franca purché le loro applicazioni abbiano una massa critica di utenti", ha spiegato il fondatore della rete Social russo VK.

"Con 500 milioni di utenti attivi e una rapida crescita, Telegram è diventato il più grande paradiso per coloro che cercano una piattaforma di comunicazione impegnata per la privacy e la sicurezza. Prendiamo molto seriamente questa responsabilità" , ha affermato Dúrov, assicurando che la piattaforma "non deluderà" i suoi utenti.

L'imprenditore ha anche ricordato che gli utenti "sono stati e saranno sempre l'unica priorità" dell'azienda che "non ha azionisti o inserzionisti che devono essere informati". "Non abbiamo a che fare con specialisti in 'marketer', data miner o agenzie governative. Dal giorno in cui [Telegram] è stato lanciato nell'agosto 2013, non abbiamo divulgato un singolo byte dei dati privati dei nostri utenti a terzi". Dúrov ha citato una delle sue vecchie pubblicazioni. 

"Operiamo in questo modo perché non consideriamo Telegram come un'organizzazione o un'applicazione. Per noi Telegram è un'idea, è l'idea che tutti su questo pianeta abbiano il diritto di essere liberi", ha concluso.

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Nasce “Sovranità democratica - Ancora Italia” di Francesco Santoianni Nasce “Sovranità democratica - Ancora Italia”

Nasce “Sovranità democratica - Ancora Italia”

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini di Antonio Di Siena La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini

La sovranità sarà anche "solitudine" ma ti fa avere i vaccini

Catena del valore e Cina: le solite "sviste" di Sapelli di Pasquale Cicalese Catena del valore e Cina: le solite "sviste" di Sapelli

Catena del valore e Cina: le solite "sviste" di Sapelli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti