Accordo tra Russia e Siria per ripulire Idlib dai terroristi nel 2022

Accordo tra Russia e Siria per ripulire Idlib dai terroristi nel 2022

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'esercito siriano avrebbe annunciato che, nell'ambito di un incontro tra i rappresentanti di Russia e Siria, è stato raggiunto un accordo per lanciare un'operazione militare a Idlib, nel nord-ovest del territorio arabo. A riportare la notizia il sito russo Avia.pro .

L'inizio di un'operazione militare è previsto entro i primi mesi del prossimo anno. Allo stesso tempo, l'operazione non sarà discussa con la parte turca poiché Erdogan ha deciso in modo indipendente di iniziare le ostilità nel nord della Siria, ha aggiunto la fonte.

Inoltre, Avia.pro ha notato che ci sono voci secondo cui Mosca avrebbe detto ai turchi che Idlib sarà liberata indipendentemente dalle circostanze e nonostante la presenza delle forze di Ankara.

Damasco ha più volte denunciato come “occupazione” la presenza militare della Turchia nel suo territorio. Allo stesso modo, ritiene che il motivo principale che guida l'escalation delle tensioni nel nord del territorio siriano e, in particolare, nella provincia nord-occidentale di Idlib, sia il sostegno di Ankara ai gruppi estremisti  sul campo, motivo per cui chiede l'uscita immediata della Turchia. truppe  dal loro suolo.

A quanto pare, tali movimenti di Mosca e Damasco, insieme alle esercitazioni militari recentemente svolte dalla Russia in territorio siriano, sono un monito per il governo turco, che intende inviare più truppe in Siria.

Alla fine dello scorso ottobre, il  parlamento turco ha esteso il mandato dell'esercito per avviare operazioni transfrontaliere  nei vicini Siria e Iraq. Questa legge turca è stata approvata per la prima volta nell'ottobre 2014 e da allora è stata rinnovata ogni anno.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti