Aereo israeliano colpito da un sistema elettronico vicino alla Siria

Aereo israeliano colpito da un sistema elettronico vicino alla Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il portale dell'aviazione russa Avia.pro ha riportato oggi che il volo effettuato da un aereo dell'esercito israeliano vicino al confine siro-libanese, è stato ostacolato dall'attacco di un sistema di guerra elettronica sconosciuto, che apparentemente ha impedito al velivolo militare di eseguire l'operazione pianificata.

Nel dettaglio di queste informazioni, Avia.pro ha allegato nel suo rapporto una mappa del processo di svolgimento della missione di ricognizione dell'aereo israeliano.

La mappa mostra l'improvviso cambiamento nella posizione dell'aereo militare israeliano, che, secondo il rapporto, era dovuto a un potente attacco elettronico che poteva essere effettuato solo dal territorio della Siria, "che indica il fatto che Damasco iniziò fornire una protezione multilivello per i suoi militari” .

L'esercito siriano è infatti armato di sistemi di guerra elettronica e gode del pieno appoggio delle potenti contromisure elettroniche russe che vengono lanciate principalmente dalla base aerea di Hmeimim, situata nella provincia di Latakia (nord-ovest), oltre che dalla marina russa base a Tartus (ovest).

Di recente, la difesa aerea siriana ha affrontato con più decisione gli attacchi ostili del regime israeliano nel suo spazio aereo.

Da parte sua, la Russia si sta muovendo per rafforzare i sistemi di difesa missilistica del Paese arabo di fronte alle aggressioni israeliane. In effetti, finora, con i sistemi russi sono stati abbattuti con successo diversi missili israeliani lanciati contro la Siria prima che colpissero i loro obiettivi.

Avia.pro , in un altro rapporto pubblicato ieri, aveva sottolineato che Israele deve tenere a mente che, se fa infuriare Mosca, i sistemi di guerra elettronica russi hanno la capacità di contrastare i sistemi antimissile del regime di Tel Aviv.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO