Al Jazeera: soldati israeliani uccidono due palestinesi e seppelliscono i loro corpi con un bulldozer

Al Jazeera: soldati israeliani uccidono due palestinesi e seppelliscono i loro corpi con un bulldozer

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ieri, il canale televisivo del Qatar Al Jazeera ha trasmesso un video in cui si vedono i soldati israeliani che uccidono due palestinesi che camminavano disarmati lungo una zona costiera.

Secondo quanto precisa il media, entrambi stavano cercando di ritornare nella parte settentrionale della Striscia di Gaza. Inoltre, sembra che uno degli uomini abbia agitato ripetutamente un pezzo di stoffa bianca per dimostrare che non rappresentavano una minaccia.

Entrambi i palestinesi sarebbero stati uccisi a bruciapelo. Un escavatore militare israeliano ha poi seppellito i loro corpi sotto la sabbia.

ATTENZIONE: LE SEGUENTI IMMAGINI POTREBBERO FERIRE LA VOSTRA SENSIBILITÀ

Da parte sua, Hamas ribadito, oggi, che il video in questione è " un'ulteriore prova della portata del fascismo e della criminalità che governa il comportamento sionista".

Allo stesso modo, il movimento radicale palestinese ha chiesto alle Nazioni Unite e ad altre istituzioni internazionali, come la Corte penale internazionale, di adottare “misure urgenti per porre fine al massacro sistematico” del popolo palestinese, e ai leader israeliani di “essere ritenuti responsabili dei loro crimini contro bambini e civili disarmati.”

Il video è stato diffuso pochi giorni dopo che l’ONU ha adottato una risoluzione che chiedeva  un cessate il fuoco immediato nell’enclave palestinese durante il mese sacro del Ramadan. Tuttavia, le forze israeliane continuano a svolgere le loro operazioni nell'area, mentre da Gaza si registrano nuove vittime tra la popolazione civile.

----------------------------

L'Associazione "Gazzella" (www.gazzella-onlus.com) è da anni impegnata nel portare assistenza e cure ai bambini palestinesi feriti da armi di fuoco (soprattutto a Gaza). Con lo sterminio in atto e  la popolazione allo stremo sono molti i progetti in corso con 4 associazioni affiliate presenti nella Striscia.

LAD EDIZIONI sostiene le attività di "Gazzella" e acquistando QUI "Il racconto di Suaad" - prigioniera palestinese - (Edizioni Q con la nostra collaborazione) sosterrete i  prossimi progetti di "Gazzella" per la popolazione di Gaza
 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti