Aleppo. L'esercito siriano ricorre alle sue forze di Élite contro i terroristi

Aleppo. L'esercito siriano ricorre alle sue forze di Élite contro i terroristi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'esercito siriano ha schierato un numero significativo di truppe e veicoli pesanti dalla zona a sud di Idlib meridionale ad Aleppo est contro i gruppi terroristici.

Secondo il  portale Al-Arabi Al-Jadeed , la 25a divisione missioni speciali dell'esercito siriano ex Tiger Forces, comandata dal Generale Soheil al-Hassan, e la 16a divisione di fanteria, sotto il comando di Saleh al-Abdullah, si sono dalla provincia nord-occidentale Siria da Idlib verso la regione nord-orientale di Aleppo.

Il dispiegamento militare, la cui destinazione finale è raggiungere la periferia di Al-Bab, una città situata a nord-est della provincia di Aleppo, comprende centinaia di veicoli blindati e truppe dai fronti operativi a sud di Idlib e nell'area di Musayyaf. A ovest di Hama, aggiunge il rapporto.  

Il sito, citando Yusuf Hammud, portavoce del gruppo terroristico denominato Syrian National Army che gode dell'appoggio della Turchia e quindi si aggira liberamente nella campagna di Idlib, rileva che un convoglio militare delle forze governative di Damasco ha attraversato le città di Mara al-Numan e Jan Sheikhun, situati nel sud della suddetta provincia di Idlib.

Secondo questo portavoce della banda estremista, i convogli appartenenti alla 16a divisione di fanteria dell'esercito siriano avrebbero iniziato il loro trasferimento dall'area di Tal Al-Jarad a ovest della provincia di Hama in direzione delle città sotto il controllo dell'esercito siriano ad Aleppo orientale.

Inoltre, la fonte, consultata dal portale, ha precisato che i convogli avevano più di 300 veicoli corazzati, diversi carri armati e mortai, e che il numero delle truppe era di oltre 1.200 soldati.

Nonostante gli ostacoli creati dalle forze turche all'avanzata della Siria, le truppe del Paese arabo hanno liberato oltre il 43% del governatorato di Idlib e un  territorio di 600 chilometri quadrati  tra Idlib e Aleppo, come annunciato dai dati forniti dallo Stato Maggiore dell'Esercito siriano.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori? di Savino Balzano Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La violenza di Schrodinger di Gilberto Trombetta La violenza di Schrodinger

La violenza di Schrodinger

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti