Attacco al Cremlino. Una confutazione punto per punto della teoria del complotto sulla "false flag russa"

Attacco al Cremlino. Una confutazione punto per punto della teoria del complotto sulla "false flag russa"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Andrew Korybko: https://korybko.substack.com/p/a-point-by-point-debunking-of-the

 [Traduzione a cura di: Nora Hoppe]

 

L'argomentazione dell'"Institute for the Study of War" a sostegno della teoria della cospirazione che sostiene che la Russia abbia inscenato un attentato a bandiera falsa contro il Presidente Putin si riduce alla rappresentazione malevola della sua risposta coordinata da parte dei media, un attacco che è stato ripreso, e i pii desideri dei blogger militari su ciò che potrebbe presto seguire.

Il cosiddetto "Istituto per lo studio della guerra" (ISW) è stato citato dai media mainstream come presumibilmente un'autorità neutrale sulla guerra per procura NATO-Russia in Ucraina, ma la realtà è che serve solo come un fronte pseudo-accademico per riciclare le narrazioni sulla guerra dell'informazione. Questo non è mai stato più ovvio di quando ha appena sostenuto la teoria della cospirazione sostenendo che il tentato assassinio di martedì sera del presidente Putin sarebbe stato presumibilmente un attacco sotto falsa bandiera.

Questo pezzo completa quello del giorno precedente e sfaterà in modo completo il loro rapporto punto  per punto:

----------

* Affermazione: "La Russia ha probabilmente inscenato questo attacco nel tentativo di portare la guerra a casa per un pubblico interno russo e creare le condizioni per una più ampia mobilitazione sociale."

- Verità: Kiev ha già portato il conflitto in Russia facendo saltare in aria due giornalisti e bombardando il ponte di Crimea, quindi non è necessaria alcuna falsa bandiera per mobilitare la società, cosa che molti patrioti hanno desiderato.

 

-----

* Affermazione: "Le autorità russe hanno recentemente adottato misure per aumentare le capacità di difesa aerea interna russa, anche all'interno della stessa Mosca, ed è quindi estremamente improbabile che due droni possano aver penetrato più livelli di difesa aerea e fatto esplodere o essere abbattuti proprio sopra il cuore del Cremlino in un modo che ha fornito immagini spettacolari catturate bene dalla telecamera."

- Verità: È possibile che i due droni siano stati lanciati dall'interno di Mosca e forse anche molto vicino al Cremlino come mezzo per penetrare le formidabili difese aeree della capitale, mentre l'insinuazione che questo incidente sia stato catturato dalla telecamera presumibilmente significa che è stato messo in scena è altrettanto assurdo quanto implicare lo stesso su filmati di crimini casuali, sparatorie nelle scuole e attacchi terroristici.

 

-----

* Affermazione: "La risposta immediata, coerente e coordinata del Cremlino all'incidente suggerisce che l'attacco è stato preparato internamente in modo tale che i suoi effetti politici previsti superino il suo imbarazzo. Il Cremlino ha immediatamente accusato l'Ucraina di condurre un attacco terroristico e le risposte ufficiali russe si sono coalizzate rapidamente attorno a questa accusa."

- Verità: è una questione di documentazione indiscutibilmente documentata che il Cremlino non ha risposto immediatamente a questo incidente, ma ha invece aspettato circa dodici ore dopo per farlo, probabilmente a causa della necessità di attingere a HUMINT / SIGINT per non lasciare dubbi su chi fosse dietro questo attacco, il che spiega la risposta coordinata dei media in seguito dal momento che tutti hanno letteralmente avuto mezza giornata per prepararsi.

 

-----

* Affermazione: "È molto probabile che la risposta ufficiale russa sarebbe stata inizialmente molto più disorganizzata mentre i funzionari russi si affrettavano a generare una narrativa coerente e compensare le implicazioni retoriche di un chiaro imbarazzo informativo. In particolare, il Cremlino non è riuscito a generare una risposta informativa tempestiva e coerente ad altre umiliazioni militari non create da lui, comprese le cadute di Balakliya e Kherson City nel settembre e novembre 2022."

- Verità: I due esempi citati alla fine dell'estratto sopra non possono ragionevolmente essere paragonati al messaggio dopo l'incidente di martedì sera. I ritiri non pianificati della Russia dalle regioni di Kharkov e Kherson hanno  coinvolto blogger militari incorporati che hanno ritratto in modo indipendente gli eventi secondo le loro prospettive personali, mentre nessuno era presente sulla Piazza Rossa quando è avvenuto l'attacco dei droni, che è stato segnalato dopo un ritardo di mezza giornata per le ragioni spiegate nel precedente fact-check.

 

-----

* Affermazione: "La presentazione rapida e coerente di una narrativa ufficiale russa sull'attacco suggerisce che la Russia abbia inscenato questo incidente in prossimità della festa del 9 maggio del Giorno della Vittoria al fine di inquadrare la guerra come esistenziale per il suo pubblico interno."

- Verità: La risposta coordinata dei media è già stata presa in considerazione, mentre la tempistica di questo attacco non estende il credito alla teoria della falsa bandiera, ma in realtà rafforza l'affermazione che Kiev lo ha effettuato prima del Giorno della Vittoria nel tentativo di screditare al massimo le autorità russe e i servizi di sicurezza.

 

-----

* Affermazione: "Il Cremlino potrebbe usare l'attacco per giustificare l'annullamento o l'ulteriore limitazione delle celebrazioni del 9 maggio, azioni che probabilmente aumenterebbero lo sforzo di informazione inquadrando la guerra in Ucraina come una minaccia diretta all'osservanza russa di venerati eventi storici."

- Verità: Sarebbe altamente irresponsabile per qualsiasi governo non prendere almeno in considerazione le precauzioni di sicurezza pertinenti prima di eventi pubblici su larga scala in tutto il paese dopo che un attacco di droni si verifica nel periodo precedente al loro più importante dell'anno e colpisce letteralmente la residenza capitale del presidente.

-----

* Affermazione: "Questo scambio di messaggi da parte dei milblogger [blogger militari] pro-Cremlino potrebbe supportare la valutazione che lo scopo di questo attacco sotto falsa bandiera era quello di giustificare maggiori misure di mobilitazione piuttosto che qualsiasi tipo di escalation."

Verità: il pio desiderio condiviso da membri popolari dell'"opposizione patriottica" come la maggior parte dei blogger militari russi può oggettivamente essere descritto come una prova non credibile di una connessione segreta con il Cremlino.

 

----------

I sette fact-checking sopra condivisi saranno ora riassunti.

L'argomentazione dell'"Institute for the Study of War" a sostegno della teoria della cospirazione che sostiene che la Russia abbia inscenato un attentato a bandiera falsa contro il Presidente Putin si riduce alla rappresentazione malevola della sua risposta coordinata da parte dei media, un attacco che è stato ripreso, e i pii desideri dei blogger militari su ciò che potrebbe presto seguire. Nessuno dei loro tre punti principali dimostra in modo convincente che il tentato assassinio del presidente Putin sia stato un attacco sotto falsa bandiera. In effetti, sono così facilmente smentiti che espongono l'ISW come una lavanderia a gettoni di guerra dell'informazione del governo degli Stati Uniti.

Andrew Korybko

Andrew Korybko

 

Analista politico e giornalista. Membro del consiglio di esperti dell'Istituto di studi strategici e previsioni presso l'Università dell'amicizia tra i popoli della Russia. È specializzato in questioni inerenti la Russia e geopolitica, in particolare la strategia degli Stati Uniti in Eurasia. Le sue altre aree di interesse includono tattiche di regime change, rivoluzioni colorate e guerre non convenzionali.

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE di Fabrizio Verde Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

La Russia e Trump: un esercizio di memoria di Andrea Puccio La Russia e Trump: un esercizio di memoria

La Russia e Trump: un esercizio di memoria

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti