Bitcoin. Dopo Tesla anche Apple pronta al grande passo? - Rapporto RBC

Bitcoin. Dopo Tesla anche Apple pronta al grande passo? - Rapporto RBC

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Apple Inc ha una "chiara opportunità" di offrire un meccanismo di acquisto e vendita di criptovalute, una mossa che consentirebbe alla società di guadagnare immediatamente quote di mercato, secondo un rapporto di ricerca pubblicato lunedì da RBC Capital Markets. Lo riporta sia Reuters che Bloomberg. 

Il produttore di iPhone potrebbe creare un nuovo mercato considerevole per la crescita se dovesse sviluppare il suo portafoglio Apple in uno scambio crittografico, ha affermato l'analista Mitch Steves.

"L'iniziativa del portafoglio sembra essere un'evidente opportunità multimiliardaria per l'azienda (potenziale per oltre 40 miliardi di dollari di entrate annuali con ricerca e sviluppo limitate)", ha scritto Steves in una nota ai clienti.

Apple gode di una base enorme su cui costruire un business nelle valute digitali, composta di circa 1,5 miliardi di persone, il che indica che potrebbe guadagnare fino a $ 40 miliardi all’anno da uno scambio crittografico basato su Wallet, secondo RBC.

Dopo che Tesla ha investito 1,5 miliardi di dollari nella criptovaluta, quindi una nuova multinazionale Usa si prepara il suo ingresso nel mondo crypto. Con il suo accesso a software di livello mondiale, Apple, che ha già un'app Wallet, seguisse questa strada, la mossa renderebbe probabilmente gli Stati Uniti un leader globale nelle risorse crittografiche, riducendo la possibilità di una chiusura del settore da parte del governo. "Se gli Stati Uniti possiedono la maggior parte delle risorse crittografiche (che si tratti di Bitcoin o altre risorse), non avrebbe senso logico vietarlo", hanno affermato gli analisti di RBC nel rapporto. Apple ha proceduto con cautela con le criptovalute. La società ha bandito i portafogli di criptovaluta dal suo App Store nel 2014, ma in seguito ha annullato la decisione e ora li consente. Tuttavia, la multinazionale vieta ancora il mining di criptovalute su iPhone e non consente l'utilizzo della sua carta di credito Apple Card per acquistare criptovalute.

La famosa criptovaluta è balzata per la prima volta sopra i $ 44.000 lunedì alla notizia dell’acquisto di Tesla.

Un livello che potrebbe essere superato entro la settimana. Secondo Simon Peters, analista ed esperto di criptovalute di eToro:

“Il prezzo del Bitcoin ha raggiunto il massimo storico, spinto delle notizie relative ad un enorme investimento nella criptovaluta da parte di Tesla e alla decisione da parte della più grande casa automobilistica del mondo (per capitalizzazione) di iniziare ad accettare il Bitcoin come metodo di pagamento per le sue auto e altri prodotti. Se c’erano dubbi sull’accettazione a livello mainstream del Bitcoin, queste notizie pongono fine ad ogni tipo di scetticismo. Molte altre aziende già accettano Bitcoin come metodo di pagamento e immaginiamo che, nel tempo, altre grandi aziende seguiranno l’esempio di Tesla. Il mondo si sta muovendo sempre più online e il Bitcoin si trova al centro dei pagamenti elettronici. Con questo tipo di endorsement da parte di una società multimiliardaria, è possibile che il prezzo del Bitcoin raggiunga i 50.000 dollari entro la fine della settimana”.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta" di Giorgio Cremaschi Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti