Bloomberg: il prezzo del gas in Europa è aumentato del 700% dall'inizio del 2021

Bloomberg: il prezzo del gas in Europa è aumentato del 700% dall'inizio del 2021

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il prezzo del gas naturale è letteralmente schizzato in alto dal 2021, diventando, insieme al petrolio, la forza trainante di una nuova era di confronto tra le grandi potenze, scrive Bloomberg.

"Il gas naturale è diventato la merce più scambiata al mondo e un fattore chiave dell'inflazione globale, portando a rialzi estremi dei prezzi anche per gli standard dei mercati turbolenti: in Europa, la crescita è stata del 700% dall'inizio del 2021", dettaglia l'articolo dell'agenzia di stampa. 

Secondo l’autore dell’articolo “la guerra ha catalizzato la crisi del gas a un nuovo livello, eliminando una parte cruciale delle forniture. La Russia sta riducendo le forniture di gasdotti all'Europa, che dice di voler smettere di comprare da Mosca, anche se non adesso. La corsa per colmare questa lacuna si sta trasformando in una corsa a perdifiato a livello mondiale, con i Paesi che corrono per assicurarsi gli scarsi carichi di gas naturale liquefatto prima dell'inverno dell'emisfero settentrionale”.

E le previosni sono catastrofiche: “La Germania sostiene che la carenza di gas potrebbe innescare un crollo simile a quello di Lehman Brothers, mentre la potenza economica europea si trova ad affrontare la prospettiva senza precedenti di aziende e consumatori a corto di energia. Il principale gasdotto Nord Stream, che trasporta il gas russo in Germania, sarà chiuso l'11 luglio per dieci giorni di manutenzione e cresce il timore che Mosca non lo riapra”.

"Questi sono gli anni '70 per il gas naturale", afferma Kevin Book, amministratore delegato di ClearView Energy Partners LLC, una società di ricerca con sede a Washington. "Il mondo sta pensando al gas come una volta pensava al petrolio, e il ruolo essenziale che il gas svolge nelle economie moderne e la necessità di un approvvigionamento sicuro e diversificato sono diventati molto evidenti”.

Insomma, la strategia occidentale di voler piegare la Russia con l’arma delle sanzioni e degli embarghi sembra ritorcersi contro gli stessi paesi occidentali le cui economie già fiaccate dalle conseguenze del Covid, non possono al momento permettersi di rinunciare del tutto a gas e petrolio russo, pena fallimenti, chiusure di aziende, esacerbazione della crisi e prezzi dei carburanti alle stelle.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti