Call of Duty, sapevate che una delle "missioni" del gioco è sabotare con un virus il sistema elettrico del Venezuela?

Call of Duty, sapevate che una delle "missioni" del gioco è sabotare con un virus il sistema elettrico del Venezuela?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Call of Duty è un videogioco di grande successo in tutto il mondo. Al 2018 la serie può contare su ben 15 capitoli ufficiali e 8 spin-off. Molto apprezzato dai videogiocatori è l’estrema realisticità della saga. Uno sparatutto in prima persona con missioni da compiere in ogni angolo del mondo. 

 

Una blogger venezuelana ha notato come una di queste operazioni sia da svolgere a Caracas. Precisamente nel compimento della missione il giocatore dovrà installare un virus nel sistema elettrico del Venezuela per causare un grande blackout. Di seguito il video.


 

 

Proprio quello che è accaduto per ben due volte. Mentre il complesso della stampa mainstream si affrettava nel bollare con l'infamante marchio di colplottista chiunque provasse a denunciare gli attacchi al sistema elettrico venezuelano

 

Casualità o conferma di come l’attacco al sistema elettrico di un paese sia una delle armi utilizzate nelle nuove guerre ibride? 

Potrebbe anche interessarti

"Grazie Joe" di Giorgio Cremaschi "Grazie Joe"

"Grazie Joe"

Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano" di Francesco Santoianni Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano"

Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa di Alberto Fazolo Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO di Gilberto Trombetta DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO

DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti